L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

24/05/2006 12:26:24

Emorroidi

Mi sono state diagnosticate delle Emorroidi di 3° e suggerito di intervenire chirurgicamente. ho cercato di informarmi sulle metodologie applicabili ma tra criochirurgia selettiva, dopler, legature e via discorrendo non so a quale affidarmi. ovviamente a leggere i vantaggi si sarebbe portati a scegliere la criochirurgia selettiva o la dearterializzazione in quanto meno dolorose, ma saranno davvero affidabili?in più lo specialista a cui mi ero rivolto ho scoperto sarebbe stato anche il chirurgo che mi avrebbe operato... a questo punto avrei bisogno di un parere disinteressato.grazie per l'attenzione

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/05/2006

Caro utente,chi frequenta questo sito ha ben capito quali sono le mie convinzioni in merito alla patologia emorroidaria e alla terapia.La patologia emorroidaria è secondaria al cedimento dalla parete intestinale del tratto rettoanale con prolasso dei cuscinetti emorroidarii.Pre tale motivo la soluzione del prolasso è nella' asportazione dell'anello di tessuto che ha ceduto è nell'asportare il tessuto emorroidario.Quindi,crioterapia,legatura doppler guidata(dearterializzazione) Emorroidectomia(Milligan-Morgan,Fergusson,ecc)non rientrano,per la patologia emorroidaria, alla luce delle nuove acquisizioni patogenetiche,tra gli interventi indicati per la rimozione del prolasso.La prolassectomia ,con riposizionamento del tessuto emorroidario nella sede naturale, secondo la tecnica messa appunto dal collega Longo, rappresenta la soluzione razionale.Tale tecnica utilizza una cucitrice circolare che per via trans anale rimuove l' anello di mucosa rettale prolassata e riposiziona in alto i pacchetti emorroidarii prolassati. Sono a sua disposizione per ulteriori chiarimenti in merito. Giuseppe D'Oriano.

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)


Risposta del28/05/2006

Caro utente mi scuso, ma nel rileggere la mia risposta al suo quesito,ho notato di aver erroneamente scritto: e nell'asportare il tessuto emorroidario.Intendevo scrivere completamente l' opposto:E NON NELL'ASPORTARE IL TESUTO EMORROIDARIO

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)


Risposta del28/05/2006

Caro utente mi scuso, ma nel rileggere la mia risposta al suo quesito,ho notato di aver erroneamente scritto: e nell'asportare il tessuto emorroidario.Intendevo scrivere completamente l' opposto:E NON NELL'ASPORTARE IL TESUTO EMORROIDARIO

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra