L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

20/06/2006 11:02:49

Emorroidi

Da un paio d'anni ho il problema delle emorroidi che mi impedisce di vivere poichè se cammino un po a lungo o rimango in piedi escono fuori e sanguinano parecchio. premetto che non ho problemi di stitichezza e ho fatto una visita ma il chirurgo non ha capito a fondo questo problema. Cosa posso fare per risolverlo? Ormai sono tesa in ogni situazione

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/06/2006

Invece di crogiolarsi si rechi da un altro chirurgo possibilmente che dia più soddisfazione, un Universitario, per esempio.Buona giornata,

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del23/06/2006

Ritengo che il problema, così come lo descrive, non possa avere altra soluzione se non l'intervento chirurgico.
Se l' obiettivo che vogliamo perseguire in questo servizio è quello di fornire suggerimenti utili e corretti e senza voler polemizzare con nessuno, non vedo la differenza, almeno sul piano tecnico, tra Chirurghi "universitari" e "ospedalieri". Come ex-universitario e attuale ospedaliero posso dire con certezza che la disponibilità e soprattutto la competenza non hanno collocazione accademica. E questa non è solo la mia personale opinione.

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Risposta del23/06/2006

Mi sembrava d'aver colto nella situazione della paziente la necessità psicologica ad una motivata spinta ad agire. Il mio suggerimento aveva soltanto quel significato e non una valenza tecnica. Con le scuse per i tantissimi ""ospedalieri" valentissimi che abbiamo in Italia che qui saluto caramente.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Risposta del23/06/2006

Mi sembrava d'aver colto nella situazione della paziente la necessità psicologica ad una motivata spinta ad agire. Il mio suggerimento aveva soltanto quel significato e non una valenza tecnica. Con le scuse per i tantissimi ""ospedalieri" valentissimi che abbiamo in Italia che qui saluto caramente.

Dott. Tonino Grasso
Medicina Territoriale
MARTANO (LE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra