L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

20/11/2006 11:23:02

Emorroidi

Salve,

sono un uomo di 35 anni e nel 2003 mi sono sottoposto ad una emorroidectomia eseguita con il metodo di FERGUSON.
Oggi, a distanza di 3 anni, ho ripreso a soffrire e palpando l'ano, ho scoperto che si è ripresentato un trombo (abbastanza voluminoso). Questa mattina mi sono fatto vedere da un medico il quale mi ha detto che si è presentata una recidiva e devo solo eseguire una serie di lavaggi e impacchi caldi, in modo che questo trombo si possa sciogliere e tornare in circolo.

Secondo Lei il medico è stato superficiale? Dovrei farmi vedere da uno specialista? Non è che dovrei farmi eliminare questo trombo con il metodo della legatura o altro?

E' poi mi viene un dubbio (da ignorante): non è che mettendo in circolo questo trombo possa scatenarsi qualche altro problema grave tipo un ictus o le due cose non sono per niente correlate?

La ringrazio infinitamente,
A.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/11/2006

Certo una consulenza coloproctologica ed una proctoscopia sono necessari per una valutazione globale della recidiva e per chiarire se è presente un eventuale prolasso rettoanale.Un trattamento chirurgico in questa fase acuta non è consigliabile,una terapia medica ,associata ad abluzioni con acqua calda favoriranno la regressione della congestione e della Trombosi .
Saluti dr.Giuseppe D'Oriano

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra