L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

19/12/2006 13:07:36

Emorroidi

Da ragazzo soffro di emorroidi,periodicamente ho dei sanguinamenti dopo l'evacuazione,vorrei sottopormi ad un intervento definitivo per risolvere il problema.sono un fumatore,bevo moderatamente vino ai pasti e birra in estate.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del22/12/2006

Per una programmazione terapeutica è necessaria una visita coloproctologica ed una proctoscopia con valutazione del prolasso emorroidario.La terapia chirurgica attuale ,caratterizzata da una ridotta sintomatologia dolorosa ,con tempi di gurigione e di ripresa della normali attività pià rapidi,è la prolassectomia ed emorroidopessi con stapler.Tale tecnica prevede l'asportazione dell'anello di mucosa che ha ceduto all'interno del canale anorettale permettendo il prolasso emorrroidario.La rimozione di tale anello avviene attraverso l'ano con l'aiuto di un particolare Kit.L'intervento riposiziona il tessuto emorroidario nella sua sede naturale, non crea ferite cutanee nella regione perianale ed è privo di sintomatologia dolorosa.La sintomatologia dolorosa è assente perche le suture cadono all'interno del retto in una zona priva di recettori del dolore.

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)


Risposta del22/12/2006

Per una programmazione terapeutica è necessaria una visita coloproctologica ed una proctoscopia con valutazione del prolasso emorroidario.La terapia chirurgica attuale ,caratterizzata da una ridotta sintomatologia dolorosa ,con tempi di gurigione e di ripresa della normali attività pià rapidi,è la prolassectomia ed emorroidopessi con stapler.Tale tecnica prevede l'asportazione dell'anello di mucosa che ha ceduto all'interno del canale anorettale permettendo il prolasso emorrroidario.La rimozione di tale anello avviene attraverso l'ano con l'aiuto di un particolare Kit.L'intervento riposiziona il tessuto emorroidario nella sua sede naturale, non crea ferite cutanee nella regione perianale ed è privo di sintomatologia dolorosa.La sintomatologia dolorosa è assente perche le suture cadono all'interno del retto in una zona priva di recettori del dolore.

Dott. Giuseppe D'Oriano
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra