L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

08/04/2007 23:29:01

Eosinofili

Buongiorno,
dagli ultimi esami del sangue che ho effettuato mi viene segnalato un valore "sballato" rispetto l'intervallo indicato relativamente "eosinofili ass." che è a O,55 mentre l'intervallo indica da un minimo di 0,04 a un massimo di 0.50.
Cortesemente potete spiegarmi cosa indica questo valore e se lo scostamento oltre la soglia è tale da richiedere qualche accertamento?
Grazie per questa possibilità di avere un chiarimento "on line".
Cordiali saluti.

m.c.


Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/04/2007

Gli eosinofili sono una sottofamiglia di globuli bianchi (leucociti), che normalmente sono deputati alle difese dell'organismo dagli agenti esterni (batteri, protozoi, parassiti quali elminti ossiuiri ecc). Quello che lei ha notato, nella formula leucocitaria è un aumento relativo di questa categoria (che normalmente aumenta soprattutto in determinati tipi di infezione quali ad esempio quelle parassitarie, o in certe forme allergiche), talmente esiguo da non giustificare nessun tipo di allarmismo, soprattutto se rientra in un esame in cui la conta totale dei globuli bianchi (leucociti o WBC) è entro il range della normalità.
A scanso di ogni equivoco, di fronte ad un valore isolato alterato è giustificabile ripetere l'esame a distanza di qualche tempo (10-20 giorni) e verificare un'eventuale discrepanza.

Dott. Marco Farina


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra