30/09/17  - Epatite A acuta - Fegato

Epatite A acuta




Domanda del 30 settembre 2017

Domanda


Salve, sono un calciatore professionista di lega pro.
A luglio sono stato in ritiro ed ho fatto il normale allenamento, fisicamente, però, non mi sentivo bene, infatti con il passare dei giorni abbiamo scoperto che avevo l'epatite A, probabilmente presa mangiando le cozze. Sono stato un mese ricoverato perché le transaminasi continuavano a salire, arrivando fino a 5000. I medici non si spiegavano questi valori e stavo quasi per fare il trapianto del fegato, poi con il passare dei giorni sono iniziate a scendere e mi hanno dimesso che le avevo a 400. Sono stato solo due settimane a riposo, ho rifatto le analisi ed erano a 70. Dopo aver ripreso gli allenamenti sono rilasite a 500 e ora non so che fare. Qui si preoccupano tutti, devo preoccuparmi anche io?
Risposta del 02 ottobre 2017

Risposta


È possibile che l' epatite A abbia questi alti e bassi, arrivando anche a punte molto alte di transaminasi. Quello che sappiamo, però, è che rarissimamente tende a cronicizzarsi, io direi mai. Ma talvolta la guarigione completa richiede tempi molto lunghi. Non riprenda gli allenamenti, stia ancora a riposo fino a guarigione definitiva. Non ho mai visto fare un trapianto per una epatite A. Sempre che si tratti solo di quella.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Fegato

Potrebbe interessarti