L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

04/10/2006 20:53:57

EPILESSIA

BUON GIORNO!!! IL MIO RAGAZZO SOFFRE DI EPILESSIA PARZIALE COMPLESSA DALL'ETà DI 7 ANNI (ADESSO NE HA 31), E PIAN PIANO CHE VA AVANTI, LE COSE PEGGIORANO. E' SOTTO FARMACI:TEGRETOL CR400 (200mg MATT.+200mg SERA) - KEPPRA (1500 MATT. + 1250 SERA) - GARDENALE (150 mg LA SERA) + TOPOMAX (200 MATT. + 200 SERA). PURTROPPO è FARMACO RESISTENTE, INFATTI DOPO POCO NON GLI FANNO PIù EFFETTO E RICOMINCIA AD AVERE CRISI. ADESSO STIAMO ASPETTANDO UNA RISPOSTA DALL'H NIGUARDA DI MILANO, PERCHè GLI HANNO TROVATO UNA CISTE ARACNOIDEA SOPRA AL SOPRACIGLIO, E STANNO VALUTANDO L'INTERVENTO CHIRURGICO. LEI COSA MI PUò DIRE IN MERITO? PER IL MOMENTO LA RINGRAZIO TANTO.
CHIARA

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/10/2006

Purtroppo le epilessie parziali complesse ad esordio infantile hanno la caratteristica di essere molto farmacoresistenti, talora l'intervento chirurgico può essere se non risolutivo almeno molot migliorativo delle crisi, pertanto le consiglio di seguire i consigli dei colleghi del Niguarda che son esperti in chirurgia dell' Epilessia .

Dott. Edoardo Gentile
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra