L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

22/09/2006 14:44:17

Epstein-barr come fare II parte

In merito alla mia domanda virus epstein-barr come fare ho ricevuto 2 vostre risposte: il Dott. Ivano Dal Conte medico ospedaliero spec. in malattie infettive mi rispondeva dicendo che non esiste nessuna cura per il virus in questione ma questi passa da solo dopo aver fatto il suo corso. Al contrario Il Dott. Alberto Moschini specialista in medicina alternativa mi risponde dicendo che invece il virus va sdradicato dall'organismo perche questi rimane nelle cellule e puo creare numerosi danni nel tempo. Vi prego aiutatemi a chi devo dar retta? Possibile che anche fra voi medici siate cosi contraddittori? Datemi un aiuto concreto: Vi ringrazio per la cortese attenzione.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del26/09/2006

Egregio, è semplicemente una differenza di ragionamento e di esperienze avute. La sindrome da stanchezza cronica/ Fibromialgia , per esempio, è prodotta dal virus di Epstein-Barr, come ogni volta constato con gli esami strumentali che effettuo in studio, come effettivamente riscontro quando esamino gli esami del sangue che sono stati eseguiti o che faccio eseguire; pertanto a questo punto la scelta è della persona che viene esaminata o che riceve l’informazione, come lei; tenerselo, oppure eradicarlo. Io lo eradico, perché per esperienza, ho constato che provoca guai molto seri. Basti pensare alle tiroiditi, il 90% delle donne e il 40% degli uomini ne sono affetti, questo virus ne è l’innesco, attraverso il mimetismo molecolare, pertanto, constato che il responsabile è lui, per evitare la continua produzione di anticorpi rivolti contro la tiroide e la sua progressiva distruzione, io lo porto via. La scelta è sempre una, se lo vuole tenere, lo può fare benissimo.
Sia la mia esperienza ormai ventennale su questo, ed altri virus, sia la letteratura internazionale, che ha confermato questo mio atteggiamento, dicono che il virus provoca la sindrome da stanchezza cronica/ Fibromialgia , le tiroiditi, la Sclerosi Multipla , i linfomi e il carcinoma naso labiale, inoltre altre patologie tumorali, ormai vengono ascritte alla sua presenza. Capisce bene che la sua eradicazione, è essenziale.
Proprio per questi motivi, ho strutturato una metodica che avvalendosi della medicina convenzionale, con i continui aggiornamenti della ricerca scientifica, l’immunologia, l’ormesi, integrando con la medicina biologica, mi permette di seguire, in tempo reale, il ragionamento diagnostico e terapeutico, eradicare il virus, come gli altri, che sono entrati per l’immunodeficienza che questo provoca, individuare la loro presenza, seguire la sua eradicazione, accertarmi che sia veramente uscito.
Analizzando le varie domande che vengono poste su questo sito, circa il 60% riguardano i guai che questo virus provoca; lo devo trascurare, liquidando tutto che “passa da solo”?, oppure devo cercare di applicare una terapia che effettivamente lo porti via.
Come vede, è solo la differenza di ragionamento, di accettare soluzioni, di possedere le armi per intervenire.
Lei domanda a chi devo dare retta, lei deve scegliere la terapia cui sottoporsi, io ne ho proposta una che eradica il virus e non trascura assolutamente la possibilità di ottenere una guarigione. Dall’altra, “Risposta Semplice.... non esiste una cura efficace; l'infezione da EBV passa da sola;”.
Infatti, apparentemente passa da sola, la malattia, ma il virus rimane latente nell’organismo, nelle cellule linfatiche. Pensi che ha la capacità di produrre proteine che non lo fanno individuare dal sistema immunitario, non solo, produce una proteina simile alla interleuchina 10 che viene usata dal sistema immunitario, per comunicare a tutti i componenti che l’infiammazione è terminata e che l’agente patogeno è stato espulso, invece è sempre presente. Pensi quanto è fetente. Ogni tanto questo virus uccide qualche cellula per infettarne altre, in questo percorso, l’organismo deve sostituirne un numero maggiore, e in questo, può compiere un errore. Inoltre, attraverso il mimetismo molecolare, con una predisposizione HLA, innesca patologie autoimmuni.
Lo vorrebbe lei un ospite simile in casa, o cercherebbe in tutti i modi di espellerlo.
Come vede, con queste informazioni, che può benissimo avere, leggendo la bibliografia internazionale, ha la possibilità di una scelta. E' il ragionamento applicativo che interviene. Trascurare o agire.
Saluti



Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra