L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

22/12/2005 01:59:46

Ereditarietà

Buongiorno, sono un uomo di 32 anni, il mio stato di salute generale è accettabile ma ho notato che rispetto a mio fratello, di anni 29, sono stato più sfortunato dal punto di vista ereditario. Mia madre è allergica al nichel e ad alcuni alimenti, io sono allergico ai pollini; mio padre recentemente ha scoperto di avere un po' di "sabbietta" nei reni, io soffro di calcoli renali da quando avevo 17 anni; mio padre è iperteso almeno da 20 anni (ora ne ha 60), io ultimamente, forse perché sono sotto stress, ho dei valori pressori borderline (90/140). Inoltre ho delle fragilità in più, cioè apparentemente non acquisite: sono l'unico in famiglia ad aver perso un po' di capelli, dai 25 anni in poi; ho dei problemi di erezione che secondo l'andrologo derivano da un leggero difetto circolatorio delle arterie cavernose e dorsali del pene e invece secondo il mio medico sono causati soprattutto da fattori ansiogeni. Aggiungo che mio fratello gode di ottima salute, non ha sviluppato, almeno fino ad ora, nessun tipo di disturbo. Di tutto ciò quello che mi fa più paura, e che non ho ancora indagato, è l'aneurisma. Mio padre 2 anni fa è stato operato per un aneurisma addominale, scoperto casualmente durante un controllo di routine. L'operazione è andata ottimamente e lui conduce tuttora una vita assolutamente normale. Ho chiesto al mio medico se fosse il caso di farmi un controllo all'aorta ma mi ha risposto che ora non ce n'è ragione; quando avrò 50 anni e avrò sviluppato anni di ipertensione vera e propria ci saranno le condizioni per una verifica. Mi fido abbastanza del mio medico che mi conosce bene sia fisicamente che psicologicamente, ma forse ha sottovalutato il mio stato di salute generale e la mia sfortuna ad aver sviluppato, anche precocemente, tutti i disturbi ereditati dai miei genitori. Preferisco quindi sentire altri pareri professionali, anche per capire se la mia analisi ha un'impostazione corretta, cioè se è giusto inquadrare il problema aneurisma nel contesto "stato di salute globale - ereditarietà". Vi ringrazio anticipatamente per la vostra valutazione, arrivederci.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del24/12/2005

Quello che si ereditaè la predisposizione, poi siamo noi con le nostre abitudini a favorire questa preisposizione, lei mi sembra un pò intossicato con difficoltà ad eliminare tali tossine, inoltre forse nella sua alimentazione non figurano sali minerali e vitamine abbastanza, infatti il nostro organismo taglia tutto quello che non serve se hanecessità di....; i capelli non servono e quindi li taglia, li fa perdere. In calcoli rnali si possono formare su batteri presenti nelle vie renali, bere poco li favorisce, anche le allergie si favoriscono. La presenza di una infiammazione cronica attiva, subclinica, asintomatica, che perdura da tanto tempo, può favorire idisturbi da lei lamentati. Uno dei batteri che può provocare tutte queste alterazioni delle arterie è la Chlamidia, che si nsinua al di sotto delle arterie e può arrivare a provocare anche l'aneurisma, inoltre un'altra alterazione è la sindrome da fosfolipidi, che colpisce prevalentemente le arterie. Le consiglio di approfondire:
Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:
CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD16/56, CD23, CD25,
emocromo e formula, iastrine,
· molecole di adesione intercellulare (ICAM-1)
· molecole di adesione cellule vascolari (VCAM-1)
· Insulin-like Growth Factor (IGF-1)
· Platelet-derived Growth Factor (PDGF)
· trasforming growth factor beta (TGF beta1)
cANCA
pANCA
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA TRACHOMATIS ]gG e lgA
ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM)
· ANTCORPI ANTI-GANGLIOSIDI GMi lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
· ANTICORPI ANTI-MICOPL Asma PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-MYCOBACTERIUM TUBERCULOSIS
Successivamente si può instaurare una terapia disintossicante, l'omotossicologia e omeopatia hanno risultati sorprendenti
Saluti Alberto Moschini 3488240402 alberto3691@alice.it









Dott. Alberto Moschini
CARRARA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra