L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

05/04/2005 12:47:48

ERITEMA NODOSO

Nel maggio dell'anno scorso agli arti inferiori sono comparsi i sintomi di quello che poi è stato diagnosticato eritema nodoso.Da maggio fino a metà luglio ho cercato di farmi ricoverare per il peggioramento dei sintomi: dolori fortissimi a tutto il corpo, immobilità degli arti inferiori, gonfiori e rossori alle gambe. Eritema preceduto, nei mesi antecendenti al maggio da sintomi per me del tutto nuovi: cefalee, ipotermia, mal di gola ricorrente, faringiti, irregolarità mestruali. A distanza di un anno, continuo ad accusare dolori muscolo scheletrici, questa volta agli arti superiori, stanchezza, ipotermia, mal di gola. L'ospedalizzazione di fine luglio presso il reparto di Immunologia del II Policlinico di Napoli, si concluse con una diagnosi approssimativa (la biopsia, per l'insufficienza del campione, non confermava l'eritema) e senza prescrizione di terapia alcuna. Escluse origini tubercolari, reumatismi, virus comuni. Ho constatato a mie spese tanta approssimazione e ignoranza sulla mia patologia. Visto il fastidioso protrarsi di sintomi alle volte debilitanti, Vi chiedo a questo punto a chi posso rivolgermi: reumatologo, immunologo?, e se e a quali esami clinici posso sottopormi in via preventiva.
Ringrazio per l'attenzione e attendo fiduciosa un cortese riscontro

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del08/04/2005

Gent.ma utente,
l'eritema nodoso può essere associato a malattie sistemiche quali le malattie infiammatorie croniche dell'intestino per cui sarebbe fondamentale che fossero effettuate analisi bioumorali ed eventualmente strumentali che escludessero tali patologie. Queste ricerche dovrebbero essere precedute da un'anamnesi accurata onde svelare sintomi e segni indicativi di una malattia infiammatoria cronica dell'intestino (IBD), per cui potrebbe trarre beneficio consultare uno specialista della materia.

Dott. Stefano Parro
Medico Ospedaliero
Specialista in Medicina interna
CENTO (FE)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra