L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

10/01/2007 12:58:29

Ernia al disco

Salve, sono un ragazzo di 23 anni, da un mese circa soffro di dolori cervicali che si protraggono alla spalla e al braccio e con un lievissimo fornicolio al dito mignolo e metà anulare. Premetto che da una risuonanza fatta mesi fa mi hanno trovato una minuta procidenza discale a livello c5-C6. Da quanto leggo da internet e siti vari di medicina la mia potrebbe essere, dai sintomi descritti una cervicobrachialgia. Ho letto inoltre che il fornicolio al mignolo e metà anulare dovrebbe corrispondere alla 8 vertebra cervicale è giusto? presumo quindi che la piccola procidenza con il mio problema non centri nulla! volevo chiederle gentilmente come muovermi nel fare accertamenti e che specialista contattare per il mio problema? un'altra domanda io faccio attività di bodybuilding (che al momento ho sospeso) nel caso ci fosse una piccola ernia o cosa, dopo cure o interventi che siano rimettendo le cose a posto è possibile riprendere se pure a distanza di tempo l'attività di sollevamento pesi? le chiedo questo perchè purtroppo è una passione e non riuscirei a smettere

La ringrazio

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del14/01/2007

Lei soffre di una cervicobrachialgia, almeno in base ai sintomi descritti. Probabilmente non vi è rapporto tra una protrusione discale c5-c6 e le parestesie (il formicolio) al 4°-5° dito, sul terriotorio del n. ulnare che di norma prende origine da radici spinali più basse. Il formicolio alla mano potrebbe avere un'altra origine.
E' utile che Lei esegua una EMG (elettromiografia) all'arto superiore, che metterà in evidenza la funzionalità dei nervi dell'arto superiore e quindi probabilmente la causa del formicolio. Lo specialista da contattare sarà inizialmente un ortopedico, che ha una visione globale della patologia e potrà suggerire dei superspecialisti, se vi sarà la necessità.
Difficile rispondere se lei potrà riprendere il body-building. Per ora pensi a risolvere il problema. Il resto verrà da sè.
dott. Paolo Tedesco

Dott. Paolo Tedesco
Casa di cura convenzionata
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia plastica ricostruttiva
Specialista in Ortopedia e traumatologia
VENEZIA (VE)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra