L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

04/10/2006 11:00:47

Ernia cervicale

Buongiorno,
ho 37 anni e a seguito di RMN cervicale, mi è stata riscontrata un'ernia cervicale C5-C6 che comprime il midollo spinale con conseguente sofferenza midollare. Ho consultato due neurochirurghi di altrettanti centri di eccellenza; entrambi hanno espresso pareri concordanti sulla neccessità dell'intervento chirurgico. Nel primo caso mi è stato prospettato l'innesto di un disco intravertebrale realizzato con un frammento osseo prelevatomi dalla cresta iliaca; nel secondo caso l'innesto sarebbe realizzato in carbonio o titanio.
Chiedo gentilmente un parere sui due tipi di innesti, in particolare cosa è meglio adottare.
Ringrazio sentitamente e porgo distinti saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/10/2006

Da un punto di vista pratico e tecnico entrambe le possibilità sono valide anche se la prima è una tecnica un po' antiquata e un po' più cruenta, con tempi di guarigione più lunghi. Attualmente in molti Centri, tra cui dove io lavoro, si usa una protesi molto simile al disco naturale che sembrerebbe dare meno problemi di funzionalità delle altre procedure.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra