24/02/05  - Ernia discale - Mente e cervello

Ernia discale




Domanda del 24 febbraio 2005
Ill. mi, colleghi Sono il dott. Thekkekara, non mi meraviglio se non mi conoscete, da oltre 16 anni sono in pensione. Per conoscere il “Basculamento Soffice” terapia da me ideata potete consultare i libri 1) “Guarire dall’ernia discale senza farmaci e senza bisturi”. 2) “Basculamento Soffice secondo Thekkekara Terapia naturale e risolutiva per l’ernia discale”. editi da cortina editore di Verona e il Web site: http://digilander.iol.it/thekkekara/ Inoltre la tecnica è stata presentata ai vari congressi medici nazionali ed internazionali. Se anche non mi conoscete, mi meraviglio che il collega specialista in neurochirurgia che cura moltissimi malati da ernia discale non è grado di sapere come viene curata l’ernia discale e anche impensabile che i colleghi specialisti non siano grado di essere d’aiuto per risolvere l’ernia discale. Sono milioni i malati affetti da ernia discale in Italia che sono alla ricerca di una soluzione al loro problema. Allora mi domando come curate la malattia da ernia discale? Dr. Thekkekara Dott. Jacob Thekkekara Via G. Pasoli-4 37060-Buttapietra(VR) Tel.045.666.05.85
Risposta del 27 febbraio 2005
Caro Collega Thekkekare,
mi pare di aver detto che non conosco la Tua tecnica e non che non curo le ernie del disco: la differenza è notevole!
Scusa ma la Tua risposta è un po' presuntuosa e allo stesso tempo contradditoria se da una parte riconosci che io, come molti colleghi neurochirurghi e ortopedici,curiamo moltissime ernie discali e dall'altra che non sapremmo invece come curarLe.
Non dubito che la Tua tecnica sia efficace, come del resto lo è quella più conosciuta di McKenzie, allo stessa stregua di tutti quei provvedimenti conservativi che, sono d'accordo, un paziente può adottare prima di ricorrere all'intervento di discectomia.
In ogni atto terapeutico, però, non bisognerebbe mai sbandierare la certezza di aver trovato l'unica terapia certa e definitiva. Chi è a contatto tutti i giorni con la sofferenza conosce anche le illusioni e, a volte i danni, di chi dà per scontate ed acquisite nozioni sulle discipline mediche che sono e devono essere sempre aperte a nuove acquisizioni e a nuovi approfondimenti che solo il rigore scientifico della ricerca e dello studio quotidiano possono dare!
Con cordialità
Giovanni Migliaccio, Neurochirurgo


Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)



Il profilo di GIOVANNI MIGLIACCIO
Risposta del 27 febbraio 2005
Gentile collega, sono in piena sintonia con la risposta del Collega Migliaccio. Mi permetto di aggiungere un dato in più: questa rubrica è stata ideata per aiutare a risolvere dei dubbi a chi sta male. Nessuno di noi si è mai sognato di porre indicazioni in questa sede. Per fare ciò si deve avere la persona davanti, in modo da potere effettuare un corretto iter diagnostico e pianificare l'iter terapeutico. Pertanto non ritengo sia corretto utilizzare questa utile rubrica per discutere ed anche polemizzare fra noi medici. Per questo esistono luoghi in cui la dialettica con tutte le sue sfaccettature può e deve svolgersi (corsi, congressi ecc.ecc.)
Cordialmente.

Dott. Gaspare Francesco Montemagno
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
AUGUSTA (SR)



Il profilo di GASPARE FRANCESCO MONTEMAGNO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello



Potrebbe interessarti