L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

30/11/2005 22:56:47

Ernia discale

Gent. dottore da tempo soffro di mal di schiena, ma ladesso la situazione è degenerata , nel senso che nel giro di due mesi sono rimasta completamente bloccata a letto. I risultati della risonanza hanno messo in evidenza la seguente situazione:
RM RACHIDE DORSALE E LOMBO DACRALE:
si rileva una inversione della fisiologica curva di cifosi dorsale con aspetto di leggera lordosi al livello dorsale medio inferiore. modesti segni di spondilo Artrosi in sede anteriore a carico del rachide dorsale e lombare. Nel tratto compreso da D11 e L5 i dischi intersomatici appaiono sfumatamente ipointensi in T2 in relazione a fenomeni degenerativi di natura disidrativa soprattutto al livello D12-L1 con riduzione in altezza dello spazio intersomatico.Al livello D12-L1 il disco intersomatico presenta un'ernia posteriore mediana e paramediana destra con impronta sugli spazi subaracnoidei perimidollari antero-laterali di destra, minima iniziale impronta sulle superficie anteriore destra del cono midollare e verosimile risentimento disco radicolare sull'emergenza della radice L1 di destra. Ai livelli L1-L2, L2-L3, L3-L4 e L4-L5 si rileva la presenza di un minimo trascurabile debordo di scale posteriore a larga base con trascurabile impronta sulla superficie ventrale del sacco durale senza immagini riferibili a conflitti disco-radicolari.
Inoltre ho anche eseguito CTin cui risulta : PRESENZA DI CANALE RISTRETTO LOMBARE. Sono molto preuccupata e il mio ortopedico mi ha consigliato di rivolgrmi ad un neurochirurgo. Potrebbe lei darmi una risposta , e spiegarmi cosa devo fare ? , secondo lei l'ernia potrebbe essere operabile ? la ringrazio tantissimo
Rosa cortelli

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/12/2005

Cara signora Cortelli,
Esattamente quanti anni ha? Lei è bloccata a letto solo dal dolore o perchè ha problemi di deambulazione.
In teoria se le esigenze cliniche lo richiedono e l'intervento serve a evitare danni più gravi che a non intervenire, non ci sono limiti d'età (ferme restando le condizioni cardiocircolatorie e respiratorie non copromesse).
Detto questo dalla descrizione dell'esame,l'ernia è operabile.
Mi faccia sapere
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra