Ernia iatale, reflusso, terapia - Stomaco e intestino
L'esperto risponde

Ernia iatale, reflusso, terapia




Domanda del 26 gennaio 2016
Buongiorno, ho effettuato una rx con bario, risultato Ernia iatale con marcato reflusso, i sintomi che ho oltre quelli tipici del reflusso sono tachicardia, raucedine, sensazione di peso "corpo estraneo" al petto e dolori addominali. A seguito della visita gastroenterologica di oggi mi hanno prescritto oltre ad analisi del sangue ed eco-addome la seguente terapia: lansox 15 due volte al giorno poi a scalare, Rifacol 2cp colazione, 2 pranzo e 2 cena per 7 giorni a seguire Reuflor per 20 giorni. Leggendo il bugiardino del Rifacol ho notato che la dose massima è di 4cp e non 6. Volevo sapere se comunque è usuale dare la dose di 6 in alcuni casi e se non ci sono problemi. Inoltre vorrei sapere se è da escludere per il momento la gastroscopia in attesa di vedere la risposta alla terapia. Ulteriori considerazioni e consigli sono benvenuti poiché è da mesi che nonostante la mia giovane età sto male e questo non mi sta dando la possibilità di condurre una vita normale. La ringrazio.
Risposta del 28 gennaio 2016
Vorrei sapere quale è stata la diagnosi del gastroenterologo. Deve avere riscontrato qualche altra disfunzione, oltre al reflusso, se ha prescritto un antibiotico a dose alta.




Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Stomaco e intestino

Potrebbe interessarti