L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Cuore

17/06/2007 00:40:07

Ernia inguinale

Salve, sn un ragazzo di 19 anni e ho un dolore all'inguine da diverso tempo. Sn andato all'Ospedale Cardarelli di Napoli dove mi hanno diagnosticato un leggere allargamento del canale inguinale e quindi probabile ernia. Io a distanza di 1 mese sn stato bene nn avendo nessun dolore.In questi giorni sn andato a lavoro e facendo alcuni sforzi sto avendo dolori forti. Il problema però è un'altro. Io gioco a calcio a livello professionistico e nn vorrei che finchè l'ernia nn esca continuamente di fare movimenti bruschi. Lei cosa mi consiglia? Per quanto riguarda il dolore?
Da premettere che ho anche una paura matta per l'intervento.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del19/06/2007

Con i limiti di un giudizio a distanza, il consiglio che le posso dare è che, se l'ernia c'è, non vi è alcun motivo di ritardare l'intervento che comunque sarà inevitabile. Proprio perchè Lei è uno sportivo, un intervento precoce le offre le massime garanzie di stabilità e solidità del risultato con una più rapida ripresa delle sue attività. Caratteristicamente il dolore è più intenso nelle prime fasi della progressione di un ernia. Ad ogni buon conto vanno preliminarmente escluse altre possibilità di dolore riferito o irradiato alla regione inguinocrurale (es. algìe di origine vertebrale, ecc.)
http://xoomer.alice.it/luciopiscitelli/Home.html

Dott. Lucio Piscitelli
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia generale
Specialista in Chirurgia vascolare, angiologia
NAPOLI (NA)


Altre risposte di Cuore







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra