L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

27/03/2006 23:05:02

Esami da fare per capirci meglio se è MRGE o cosa?

Salve, vorrei capire meglio come approffondire una situazione sorta da circa 1 mese.Manifestatasi 1 giorno poi ripetuta la settimana seguente non terminado per 10 giorni consecutivi..
Dopo un pasto improvvisamente mi sono sentita come se il cibo si fosse bloccato nell'esofago, dando origine a forti fitte rettrosternali e anche bruciori,conseguente, nausea, e rigurgiti(senza liberarmi come se avessi un sasso impiantato nell'esofago) lo stomaco non doleva per nulla, e succhi gastrici risalivano Coricarmi era impossibile avevo sempre piu' mael. Ma il fatto è che la situazione non ha cessato anzi nel frattempo ho cominicato a darmi fastidio anche la gola come ingrossata e con difficotàa a deglutire, ho cominciato a prendere Malox , levoproid e Antra al che dopo 2 settimane di trattamento, ho smesso ogni dolore. 4 giorni ed oggi ha ricominciato.Nel frattempo ho fatto RXTubo digerente, sembra tutto nella norma... non capisco ... sicuramente qualcosa non va...non è certo normale...per cui cosa posso fare per capire dove sta il problema Quali esami vanno fatti? visto che RX è stato pressochè inutile..(ps. ho notato che con lo stress inizia subito.)inoltre premetto che non bevo, nè fumo e ho 35 anni.
grazie mille scusi la lungaggine , ma non sapevo come farmi capire.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del30/03/2006

I sintomi che descrive sono caratteristici per una forma di reflusso gastro-esofageo, con spasmo del'esofago, irritato dall'acido. Continui il trattamento con inibitori dell'acidita' come l'Antra o l' Esopral 40 mg. Se i disturbi persistono, puo' essere utile una gastroscopia, che vede meglio della radiografia la situazione della mucosa dll'esofago (in altre parole, se esiste un' Esofagite da reflusso).

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra