L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

28/02/2005 19:32:27

Esito rmn (prec.fibromialgia)

Gent.mo Dottore ho scritto il 16/02/05 FIBROMIALGIA, la ringrazio per avermi risposto e le chiedo gentilmente delucidazioni sull'esito della rmn alla colonna lombo sacrale: la colonna appare rettilineizzata ed il canale spinale appare ampio. I corpi vertebrali presentano normali morfologia e segnale. il disco intersomatico L5-S1 appare ridotto di spessore e presenta un segnale ipointenso in T2 in rapporto a fatti degenerativi. Sempre a livello di L5-S1 si osserva la presenza di una piccola ernia discale pre e intraforaminale dal lato sinistro. Non si segni di ernie discali ai restanti livelli esaminati. il cono midollare ha normale segnale in T1 e in T2.
Ho eseguito anche l'elettromiografia agli arti inferiori che è risultata negativa, per il collo la risonanza che feci nel 2004 segnalava: marcata rettilinizzazione del rachide con accenno ad inversione della fisiologica lordosi e diffusi fenomeni di spondilosi di uncoartrosi con piccole barre discosteofitarie posteriori in C5-C6 e C6-C7 che occupano lo spazio epidurale anteriore senza peraltro evidenti effetti compressivi mieloradicolari. Il canale vertebrale risulta di regolare ampiezza e morfologia ed il midollo spinale mostra normale intensità di segnale nelle varie sequenze utilizzate. L'indagine non mette in evidenza alterazioni osteo strutturali focali di natura primitiva o secondaria.
Le chiedo gentilmente se la sintomatologia da me riferita nella precedente domanda, soprattutto il fastidio e il bruciore al gluteo sinistro e alla gamba a stare seduta è riferibile all'esito della rmn lombosacrale. la ringrazio infinitamente
Saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del03/03/2005

Cara signora,
secondo il referto della RMN è presente del tessuto discale (piccola ernia) nella sede dove la radice, versomilmemente la 1a sacrale (1S),lascia il sacco durale per andare a costituire con altre radici, il plesso scarale e quindi il tronco del nervo sciatico. Poichè i questa sede lo spazio è naturalmente "riservato" alla sua radice, anche un piccolo frammento di tessuto discale (che in altra zona dello speco vertebrale puo' essere clinicamente muto) può procurare una sintomatologia dolorosa imponente e, a volte, anche dei deficit di forza alla gamba e al piede. I Suoi sintomi sono certamente dovuti a tale situazione evidenziata all'esame di RNM. Non avendo comunque la possibilità di visionare le immagini di Risonanza, non Le posso dire con certezza il da farsi. Penso comunque che l'indicazione di intervenire chirurgicamente ci sia. Consulti un neurochirurgo che, oltre a visitarLa, valuterà, con il conforto delle immagini RNM, la strategia terapeutica più idonea.
Per quanto riguarda la patologia spondilo Artrosi ca cervicale al momento sembra clinicamente muta e pertanto non vi sarebbe al momento nessuna indicazione terapeutica, tantomeno chirurgica.
Mi faccia sapere l'esito della visita e cordialmente La saluto

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra