17/04/13  - Esito tampone vaginale - Salute femminile

Esito tampone vaginale




Domanda del 17 aprile 2013

Domanda


A seguito di alcuni problemi del mio partner, decisi di fare un primo tampone vaginale a gennaio. Sospettava una clamydia, e anche se avevamo in quel periodo rapporti protetti, decisi di farmi controllare anche io. A lui risultò un'infezione da bacilli gram negativi, individuati prima come haemophilus influenzae e poi klebsiella pneumane. Nonostante io non avessi avuto nessun problema o sintomi, l'esito del primo tampone (completo) recitava:

BATTERI RICERCA MICROSCOPICA : GRADO "2" secondo Ison: Scarsa flora lattobacillarecon
presenza di flora batterica mista
Materiale: Secreto Vaginale
Isolati:
Bacilli Gram negativi
Negativo poi per Gardnerella, Thricomonas, Clamidia, Micoplasma e Miceti.
Il medico mi consigliava di eseguire solamente una cura a base di fermenti lattici, fatta per 30 giorni, e al termine della quale contianuavo a non presentare alcun sintono.
Continuando ad avere rapporti protetti, poichè il problema del mio compagno non sembrava risolversi nonostante le cure, negligentemente dimenticai di sottopormi ad un tampone di controllo.
Ho eseguito il tampone pochi giorni fà e l'esito risulta:

BATTERI RICERCA MICROSCOPICA : GRADO I secondo Ison: Flora lattobacillare
Materiale: Secreto Vaginale
Isolati:
Rari bacilli Gram-negativi

Tuttavia, come nel primo caso, non vi è indicazione di quale tipo di bacilli sia, dell'eventuale quantità delle colonie, e nemmeno dell'antibiogramma, nonostante fosse previsto in caso dall'esame.
Il medico mi ha consigliato di ripetere nuovamente il ciclo di fermenti lattici e di non preoccuparmi ulteriormente.

Vorrei capire qual è l'entità del problema (se ce ne è effettivamente uno), se la cura sia adatta o meno, sprattutto visto che al momento non ho un ginecologo di fiducia cui rivolgermi.

Vi ringrazio anticipatamente.
Risposta del 18 aprile 2013

Risposta


gentile paziente lei non presenta alcuna malattia ma ha pochi lattobacilli a livello della muscosa vaginale per cui sarebbe utile effettuare dei cicli di ovuli vaginali che contengano appunto questi lattobacilli ed effettuare cicli di probiotici e colostro + noni
buona giornata


Dott.ssa Maria Letizia Primo
Specialista attività privata
Specialista in Medicina legale
Specialista in Psichiatria
Specialista in Scienza dell'alimentazione
Torino (TO)

Il profilo di MARIA LETIZIA PRIMO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Salute femminile



Potrebbe interessarti