L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

25/11/2004 00:10:09

Esofagite da reflusso con ernia iatale

Da circa 2 anni a seguito esame endoscopico (Gastroscopia) è stato diagnosticato a mia moglie la malattia da reflusso gastoesofageo con esofagite di I° grado e quanto segue da referto:esofago di calibro regolare attraversato da onde di peristalsi al III inferiore 2 uceri lineari fibrinose non confluenti cardias risalito di circa 3 CM mucosa gastrica erniata senza lesioni piloro pelvio normali I e II duodeno diagnosi istologica lembidi mucosa duodenali con disegno villoso conservato e lieve flogosi cronica nella lamina propria.Come terapia le è stato dato esomeprazolo da 40 mg per 4 settimane e da 20 mg come mantenimento senza sospensione neanche per un solo giorno da oltre un anno,ma miglioramenti non ve ne sono stati Ci è stato consigliato di effettuare Manometria, PHmetria e ripetere gastroscopia,inserimento tramite endoscopia di una capsula che resta all'interno dello stomaco per 48 ore. E' necessario effetuare questi esami ci sono pro e controindicazioni? Cosa ci consiglia? Nel ringraziarla le porgo cordiali saluti.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del27/11/2004

Faccia eseguire a sua moglie una pH-metria esofagea SOTTO TERAPIA con esomeprazolo. I risultati forniranno informazioni assai utili alla soluzione del problema

Dott. Mario Guslandi
Medico Ospedaliero
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra