25/01/06  - Linfonodi retrocervicali neonatali - Malattie infettive
L'esperto risponde

Linfonodi retrocervicali neonatali




Domanda del 25 gennaio 2006
Buon giorno! Mio figlio è nato il 12 nov 2005; una volta a casa ho notato delle "palline" di diversa misura a livello laterocervicale (sul collo e cuoio capelluto). Sono mobili e non dolenti, ma crescono di dimensioni e di numero. Il pediatra dice che sono normali (anche se non mi ha spiegato che significato hanno e a che cosa sono dovuti), ma tutte le amiche che hanno bimbi piccoli dicono di non averne mai avuti. Ora si sono stabilizzati, ma la curiosità non mi lascia tregua! grazie. Viviana Moretti
Risposta del 28 gennaio 2006
Ed ha ragione di essere curiosa, perchè non è molto normale che un bambino così piccolo presenti già ingrossamenti linfoghiandolari, per fortuna possiede ancora gli anticorpi della madre che lo difendono, il suo sistema immunitario si sta formando, e risponde subito qualcosa che gli dà noia, nella maggior parte dei casi sono infezioni batteriche o virali che vanno cercati anche con il genoma quantitativo, lo streptococco fa la parte maggiore. In questi casi la medicina ci viene in aiuto, perchè evita la somministrazione continua degli antibiotici, che contro i virus non hanno nessuna effetto, e ci sono moltissime resistenze. Controlli anche se stessa, perchè spesso le malttie della madre si trasferiscono al bambino, streptococco, Epstein-Barr e Helicobacter Pylori soprattutto. Sauti


Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Malattie infettive


Tag: Malattie infettive

Potrebbe interessarti