06/02/06  - Depressione post partum - Mente e cervello
L'esperto risponde

Depressione post partum




Domanda del 06 febbraio 2006
se una mamma si accorge di essere depressa e chiede aiuto ha comunque seri rischi di far del male al proprio figlio oppure il fatto di rendersene conto e farsi aiutare è indice di minor pericolosità? grazie
Risposta del 09 febbraio 2006
Innanzi tutto non è detto che una Depressione post partum debba sfociare in un atto violento contro il bambino. Certo si tratta di una situazione da tenere sotto controllo ricordando sempre che la madre sta soffrendo molto e che va aiutata con competenza e serietà. Anche con un coinvolgimento dei familiari che aloro volta devono essere informati su quali comportamenti tenere. E'opportuno essere il più possibili presenti con la donna, non solo per evitare che compia atti lesivi per sè o il bambino, ma soprattutto per farle sentire che si comprende la sua sofferenza. La donna che soffre di questa Depressione va seguita da una persona competente che la sappia ascoltare e che sappia riconvertire la sua angoscia. Ha bisogno di essere aiutata a superare il senso di inadeguatezza ma non deve essere nemmeno forzata a fare ciò che non si sente di fare.
Comunque con adeguate cure (antidepressivi più psicoterapia) si guarisce.


Dott.ssa M.Adelaide Baldo
Specialista attività privata
Specialista in Psicologia
BRESCIA (BS)

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Mente e cervello

Potrebbe interessarti