18/09/07  - Striature glande. - Pelle
L'esperto risponde

Striature glande.




Domanda del 18 settembre 2007
Gent.mi Dottori, nell'ultimo anno ho avuto almeno 3 volte un'infiammazione quindi recidiva al glande con perdita di pelle sul glande e sul prepuzio,arrossamento dello stesso e prurito.Le prime volte non ho dato ingenuamente molta importanza alla cosa, da dire che sono vergine, mentre lo scorsco 4 settembre dopo l'ultimo arrossamento e perdita di pelle che si presentava rugosa sono andato da un dermatologo privato che dopo una visita(premetto che non mi ha fatto nessun tampone) mi ha detto che avevo una balanite e mi ha prescritto miclast crema da applicare a sera per dieci giorni. Premetto che a pene flaccido non ho mai avuto difficoltà a scoprire il glande mentre in erezione la cosa non era naturale e solo adesso(ho 22 anni) leggendo un pò di questi problemi ho realizzato che forse soffro di leggera fimosi e/o frenulo corto. Cmq dopo i dieci giorni di trattamento queste striature verticali che ricoprono tutto il glande sono rimaste anzi ora ho difficoltà a scoprire il glande, infatti il prepuzio è come se non riuscisse a srotolarsi, ci riesco solo dopo mezz'ora o + aiutandomi con un detergente intimo e forzando un poco, come se avesse perso elasticità...ieri andando di nuovo dal dermatologo e mostrandogli una piccola parte di glande con le striature visto che non riuscivo a scoprirlo mi ha prescritto capsule di Mono Derma E5 vitamina E da applicare 2 volte al dì per 10 giorni dicendomi di vedere un po' se c'erano dei miglioramenti prima di un eventuale intervento... Vi chiedo se l'infezione secondo voi è ancora presente e che sia questa a non farmi scoprire facilmente il glande???possibile che la terapia con miclast fosse sbagliata??cosa mi consigliate di fare???non so più davvero dove sbattere la testa anche perchè durante un'altra eventuale visita almeno per il momento non riuscirei a far vedere tutto il glande scoperto ma solo una piccola parte... Vi chiedo aiuto perchè questo problema mi sta davvero stressando tantissimo psicologicamente visto che non riesco più a pensare ad altro, vi ringrazio anticipatamente.
Risposta del 21 settembre 2007
Gentile utente,

la risposta credo di averla già fornita in altra sede: ad ogni modo sappia che se non effettua la visita VENEREOLOGICA nessuno potrà mai aiutarla veramente e capire se questa situazione possa essere compatibile con un LICHEN SCLEROSUS INCIPIENTE o altro.

cari saluti
DOTT. LUIGI LAINO
RICERCATORE VENEREOLOGO, Roma
coordinatore@latuapelle.org


Dott. Luigi Laino
Ricercatore
Specialista in Dermatologia e venereologia
ROMA (RM)

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Pelle

Potrebbe interessarti