Gastroscopia e richiesta invalidità civile - Stomaco e intestino
L'esperto risponde

Gastroscopia e richiesta invalidità civile




Domanda del 11 febbraio 2016
Gentile dottore, sono un uomo di 41 anni e da due gastroscopie alle quali mi sono sottoposto a distanza di tempo, una 4 anni fa ed una recente, è risultato quanto segue:



Esogago: regolare, cardias risalito a circa 36 cm dall'ADS ed incontinente per ernia jatale da scivolamento, iperemia del terzo distale; Stomaco: presenza di liquido mucoso trasparente, la mucosa del corpo-antro è iperemica con lesioni superficiali multiple in sede antrale, nulla al fondo, piloro regolare; Duodeno: bulbo e seconda porzione prossimale regolari.



L'esplorazione endoscopica condotta per via transnasale sx meato medio procede fino alla II° porzione duodenale, esofago regolare per morfologia e calibro, giunto in sede Esofagite “A” sec. Los Angeles, secrezione limpida in cavità gastrica regolare per tono e volume, l'antro è interessato da alcuni pomfi con depositi ematinici in un ambito di mucosa intensamente iperemica, piloro pervio, lesioni ulcerative “a spruzzo di calce” a carico del bulbo duodenale pareti superiore ed anteriore, nulla alle restanti porzioni duodenali.



Con questi problemi che mi ritrovo, potrei fare richiesta di invalidità civile?

Se la Sua risposta è affermativa, quale percentuale mi spetterebbe?



Grazie infinite per la cortesia e l'impegno.
Risposta del 12 febbraio 2016
No, mi dispiace: la sua situazione non prevede invalidità


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Stomaco e intestino
Potrebbe interessarti