Tachicardia parossistica - Cuore e circolazione
L'esperto risponde

Tachicardia parossistica




Domanda del 10 marzo 2016
Buongiorno,
ho 34 anni. Ho degli episodi di Tachicardia parossistica sempre più ricorrenti (anche uno a settimana negli ultimi mesi). Tutte le visite cardiologiche hanno dato esito negativo. Il cuore è perfetto. Premetto che sono una persona abbastanza ansiosa. Il cardiologo per risolvere il problema mi ha consigliato l'ablazione. Ho sentito parlare di riflesso gastrocardiaco che provoca la tachicardia ed io, effettivamente, ho sempre delle rigidità a livello dello stomaco, tant'è che gli episodi di tachicardia mi vengono in casi come un brusco movimento o cose simili. Potrebbe essere tutto riconducibile a questo problema? O lo stomaco non c'entra nulla? Come faccio per capire se tutti i problemi di tachicardia (che in questo periodo sono più frequenti di sempre) sono causati dal riflesso oppure no?
Grazie
Risposta del 11 marzo 2016
Il reflusso può essere una delle cause scatenanti gli episodi di tachicardia. Ma per la tachicardia parossistica, soprattutto nel suo caso, con episodi sempre più frequenti, è indicata l'ablazione.


Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Specialista in Cardiologia
Milano (MI)
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Cuore e circolazione
Cerca nel sito


Cerca in


Ricette  |  Farmaci  |  
Potrebbe interessarti
Donare il sangue: un gesto di altruismo e responsabilità
Cuore e circolazione
30 gennaio 2017
Interviste
Donare il sangue: un gesto di altruismo e responsabilità
Ipertensione: troppo spesso sconosciuta e non curata
Cuore e circolazione
25 gennaio 2017
News
Ipertensione: troppo spesso sconosciuta e non curata