L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

12/11/2006 12:17:58

FATTORE PSICOLOGICO O ALTRO?

Salve, sono una ragazza di 18 anni, e volevo esporle il mio problema: ogni volta che devo fare qualcosa di diverso dal normale o ogni qual volta sono un po' in ansia per qualcosa, ho forti mal di pancia e lo stimolo urgente di andare in bagno. Non c'è modo di evitarlo, mi succede da circa 2 anni e mi dà un fastidio tremendo (per non parlare dell'imbarazzo). Sinceramente non ce la faccio più. Ormai so già che questo mi succede quando ho interrogazioni a scuola (non voglio pensare a cosa succederà all'esame di maturità a giugno!), mi è successo anche quando il mio ragazzo ha dovuto dare l'esame di ammissione per entrare a medicina (e non ne avevo motivo, in teoria doveva essere lui quello agitato), mi succede quando sono fuori casa (gite scolastiche, vacanze con gli amici...) o quando devo nascondere qualcosa ai miei... insomma, mi succede spesso, ogni volta che sono in ansia per qualcosa... già mi immagino quando questo succede, infatti mi porto sempre dietro l'imodium... ne prendo una pillola e passa subito tutto... lo so che non fa bene ma non posso fare altrimenti. a volte preferisco star male per le medicine piuttosto che per questo altro problema che sta diventando un incubo per me, perchè non c'è modo di evitarlo. Come posso fare, devo andare dallo psicologo? Devo prendere farmaci specifici? so che non potete farmi diagnosi, ma almeno se vi è possibile, potete consigliarmi qualcosa, qualsiasi cosa per se non eliminare il problema, almeno rendermi la vita più tranquilla? Grazie!! S.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/11/2006

innanzitutto le consiglio di consultare il sito: www.sindromecolonirritabile.org, dove troverà molte informazioni su questo disturbo. credo che la psicoterapia possa aiutarla molto, così come la terapia farmacologica per cui potrebbe rivolgersi a uno psichiatra specializzato in malattie psicosomatiche. il disturbo può rispondere agli antidepressivi o a farmaci più sintomatici (come levopraid, lexil etc.)

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra