L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

01/10/2006 16:00:56

Febbre continua

Studente, donatore di sangue da 5 anni, pratico sport saltuariamente.
23 anni, 185 cm, 85Kg.
Malattie pregresse nell’infanzia:
varicella, parotite, pertosse.
Malattie pregresse:
mononucleosi (a 14 anni) salmonella (16 anni)
Vaccini eseguiti:
obbligatori dell’infanzia, epatite B, morbillo, antitetanica.
Altre informazioni:
frequenti faringiti ed infezioni alle prime vie aeree (3 annue), estrazione dei 4 denti del giudizio.

Sintomatologia presente da luglio 2006 ad ora:
Febbre a 37°C praticamente costante nell’arco della giornata, la quale si assenta per periodi di massimo tre giorni per poi ripetersi, sintomi da raffreddore (dolore osseo alla schiena e collo, spossatezza, sonno, svogliatezza fisica e mentale, rinite, muco chiaro, starnuti), pesantezza e lucidità agli occhi.

07 luglio:
primo episodio di dolore al centro – sinistra del petto, regione epigastrica, retrosternale e parasternale, forte eruttazione. Il tutto si è risolto in 24 ore, somministrata terapia antiacida.
Globuli bianchi 12.90, granulociti neutrofili 9.58 (74%) altri valori nei limiti.
ECG regolare.
febbre 37.5 per una settimana che poi si è ripetuta dopo pochi giorni
Diagnosi: epigastralgia da reflusso
Terapia: Malox e Nexium 20mg; al proseguire della febbre Amoxicillina 1g per 6gg senza risultati.

14 luglio:
al proseguire del malessere generale e della febbre a 37°C, ho eseguito altri esami del sangue (VES, emocromo, mantoux, TSH, FT4, toxoplsma e citomegalovirus) i quali rientrano tutti nei limiti. HBsAg e HCVAb (screening) risultano negativi mentre HBsAb quantitativo è 112 mlU/ml (pos >10).
EBV VCA IgG immunoenzimatica 145.7 (pos >11.5)
EBV VCA IgM immunoenzimatica negativo

10 agosto:
terapia di augmentin 1g al giorno per 6 gg; nessun miglioramento. Esami effettuati: PT, I.N.R., P-T trompoplastina parz. a PTT attivata ratio, P-dimero D, U-proteina Bence Jones. Tutto entro i valori.

23 agosto:
RX torace evidenzia sfumato e tenue addensamento parenchimale in parailare superiore sinistra, non versamenti pleurici e cuore nei limiti. Ad una visita pneumologica si evidenzia obiettività toracica negativa. Terapia di levoxicina 1 cp al giorno per 5 gg. nessun risultato.

31 agosto:
TC torace con MDC EV non linfoadenomegalie ilo-mediastiniche ed ascellari nè lesioni a focolaio e/o nodulari in entrambi i campi polmonari. Non versamenti pleuro pericardici. Alla visita pneumologica: si considera un episodio microembolico polmonare poi scongiurato dai successivi esami.



15 settembre:
- Esame urine: chimico fisico e citometria urinaria nei limiti
- Ves 11, emocromo e formula leucocitaria nei limiti, reticolociti 59.4 (22 – 139), Formula reticolocitaria low flour. ratio 96.2 (78 – 95), medium fluor. ratio 3.6% (5 – 15), high fluor. ratio 0.2% (<5).
- PT, dimero D, fibrogeno nei limiti.
- Glicemia, urea, creatinina, ac urico, proteine totali nei limiti. Dall’elettroforesi delle proteine risulta albumina 4.9 (4.02 – 4.76) mentre il traciato elettroforetico non fornisce informazioni aggiuntive. Bilirubina totale 1.18 (0.2 – 1.2), bilirubina diretta 0.39 (<0.3), transaminasi, YGT, fosfatasi alcalina, LDH, CPH, amilasi, fattore reumatoide, proteina C reattiva, sodio, potassio, calcio e ferritina nei limiti.
- Immunologia: beta 2 microglobulina 2.1 (0.7 – 1.8), C.I.C. 3.5 ( <3.0), crioglobuline negativa, ANCA negativo, anticorpi antinucleo ANA-IFA su HEP 2 positività per i centrioli 1: 160 (>1: 80 positivo), Ab anti cardiolipina IgG 4.3 (<10 neg), Ab anti cardiolipina IgM 2.2 (<7 neg), anti mycoplasma pneumoniae IgG 0.31 (<0.89 neg), anti mycoplasma pneumoniae IgM 0.67 (<0.89 neg), anti CHLAMYDIA PNEUMONIA IgG 11.78 (>11 positivo), anti CHLAMYDIA PNEUMONIA IgM 10.82 (9 – 11 borderline), PSA tot 0.74 ( 0- 4).
Qualcuno mi può aiutare, sono stremato ed abbattuto.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del04/10/2006

La Mononucleosi avuta a 14 anni, ha permesso l’ingtresso di altri agenti patogeni, il più importante è la Chlamidia Pneumoniae, che ha prodotto: RX torace evidenzia sfumato e tenue addensamento parenchimale in parailare superiore sinistra.
Tutti gli altri sintomi sono prodotti dal virus di Epstein-Barr. La vaccinazione anti Epatite B ha lasciato dentro l’organismo il virus attenuato dell’ Epatite , dove può cominciare a combinare pasticci.
I CIC aumentati, espressione della reazione autoimmune, come ANA-IFA su HEP 2 positività per i centrioli 1: 160 ( 1: 80 positivo).
Tutto questo è provocato dalla presenza del virus di Epstein-Barr, che sta provocando una reazione autoimmune. La permanenza di una infezione cronica, attiva, persistente, ha provocato la iperproduzione acida gastrica, con successivo impianto di Helicobacter Piloti, da qui il reflusso.

Questi agenti patogeni, vanno eradicati dal suo organismo, individuata la reazione autoimmune che si sta verificando.

Saluti


Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Risposta del04/10/2006

La Mononucleosi avuta a 14 anni, ha permesso l’ingtresso di altri agenti patogeni, il più importante è la Chlamidia Pneumoniae, che ha prodotto: RX torace evidenzia sfumato e tenue addensamento parenchimale in parailare superiore sinistra.
Tutti gli altri sintomi sono prodotti dal virus di Epstein-Barr. La vaccinazione anti Epatite B ha lasciato dentro l’organismo il virus attenuato dell’ Epatite , dove può cominciare a combinare pasticci.
I CIC aumentati, espressione della reazione autoimmune, come ANA-IFA su HEP 2 positività per i centrioli 1: 160 ( 1: 80 positivo).
Tutto questo è provocato dalla presenza del virus di Epstein-Barr, che sta provocando una reazione autoimmune. La permanenza di una infezione cronica, attiva, persistente, ha provocato la iperproduzione acida gastrica, con successivo impianto di Helicobacter Piloti, da qui il reflusso.

Questi agenti patogeni, vanno eradicati dal suo organismo, individuata la reazione autoimmune che si sta verificando.

Saluti


Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Risposta del04/10/2006

La Mononucleosi avuta a 14 anni, ha permesso l’ingresso di altri agenti patogeni, il più importante è la Chlamidia Pneumoniae, che ha prodotto: RX torace evidenzia sfumato e tenue addensamento parenchimale in parailare superiore sinistra.
Tutti gli altri sintomi sono prodotti dal virus di Epstein-Barr. La vaccinazione anti Epatite B ha lasciato dentro l’organismo il virus attenuato dell’ Epatite , dove può cominciare a combinare pasticci.
I CIC aumentati, espressione della reazione autoimmune, come ANA-IFA su HEP 2 positività per i centrioli 1: 160 ( 1: 80 positivo).
Tutto questo è provocato dalla presenza del virus di Epstein-Barr, che sta provocando una reazione autoimmune. La permanenza di una infezione cronica, attiva, persistente, ha provocato la iperproduzione acida gastrica, con successivo impianto di Helicobacter Piloti, da qui il reflusso.

Questi agenti patogeni, vanno eradicati dal suo organismo, individuata la reazione autoimmune che si sta verificando.

Saluti


Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra