10/04/13  - Febbricola persistente - Malattie infettive

Febbricola persistente




Domanda del 10 aprile 2013

Domanda


Salve, da circa 10 mesi ho la febbre intermitt che varia tra 36,5 e 37,8 durante la giornata. Tutto è cominciato quando un giorno a luglio mentre stavo sul autobus, bella, tranquilla ha cominciato un forte bruciore alla pelle su quasi tutto il corpo: schena, pancia, coscia, braccia. Una sensazione di dolore alla pelle, come se fosse bruciata dal sole. Esternamente nulla, nè prurito. Ho pensato di aver mangiato qualcosa, mi sn fatta una doccia per alleviare il fastidio. E'continuato per 4gg. Poi passato per un pò di giorni e si è ripresentato con forza. Ho preso degli antistaminici e tranquillanti, se fosse qualche intolleranza o stress. Niente. La situazione peggiorava. Non mi ricordo quando ho notato di avere febbre con ondate di calore, sudorazione alle ascelle, sensazione di bruciore alla testa, la pelle sulle guance. Avevo dei sintomi di influenza che però andava e veniva in più riprese nella stessa giornata senza nessuna cura. Ora ho 38gradi, dopo 10 min non c'è l'ho più. Una cosa che ho notato è che la febbre e il calore viene da lavoro fisico più o meno duro. Più il lavoro è pesante e stressante più la febbre si alza 37,8. Meno pesante, tipo pulire a casa, fare una passeggiata, un poò di ginnastica la febbre è sui 37,4. Ho cercato la Mononucleosi-negativa; Ebstein Barr-negativa; Citamegalovirus-positivo ma non attivo, ANA, ANCA, ENA negativi. Ho la VES a 28 e abmicroglobuline che sono aumentate a 2,6. Leuc normali.
Nel frattempo ho fatto Rx colonna vertebrale in vista di una scoliosi di vecchia data che ha mostrato una listesi cervicale C5-C6, artrosi dorsale.
I medici brancolano nel buio.. Il bruciore alla pelle può venire dalla colonna? C'è un'infezione cronica in giro, tipo ginecologica, visto l'idrosalpingite che ho? Sono due cosa che viaggiano insieme: neuralgia e infiammazione? O è qualcosa di virale e infettivo che provoca sia la febbre che il dolore alla pelle?La febbre continua quotidianamente, con sudorazione e sensazione di bruciore.
Risposta del 14 aprile 2013

Risposta


Il controllo della febbre deve essere fatto a riposo e lontano dai pasti non dopo sforzi fisici in quanto il lavoro muscolare e il processo digestivo innalzano la temperatura corporea. Pertanto le consiglio di misurare la temperatura alle 8 del mattino appena sveglia e alle 16 e comunque lontano da lavori impegnativi. Mi faccia sapere.

Cordiali saluti

Dott. MASSIMILIANO MANZOTTI
Specialista attività privata
Specialista in Malattie apparato respiratorio
Specialista in Cardiologia
Reggio nell'Emilia (RE)

Il profilo di MASSIMILIANO MANZOTTI
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Malattie infettive



Potrebbe interessarti
Le novità del decreto legge sui vaccini
Malattie infettive
24 maggio 2017
Focus
Le novità del decreto legge sui vaccini