L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infanzia

23/07/2008 14:42:51

Febbricola

Preg.mo dott. ho di recente un problema con mio figlio di 4 anni uscito da poco da un episodio di gastrite acuta senza scoprire il nome del virus perche' sia il rotavirus shighella e wi.righite sono risultati negativi sono quattro giorni dopo le dimissioni dall'ospedale tenuto in infusione per disidratazione ha un febbricola persistente che va dai 37,4-37,9° non posso mettergli la tachipirina perche' ha continue sudate abbassamento e alzamento della temperatura .La gola non risulta infiammata al tatto la pediatra non ha trovato il fegato ingrossato allora da dove viene questa febbre? E perche' non si normalizza visto che primadell'episodio di gastoenerite e' stato sempre un bamino sano. Mi aiuti a capire e ad aiutare mio figlio a stare bene. Perche' anche di notte la temperatura si mantiene su questi valori?Cosa devo fare?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del31/07/2008

I sintomi presentati dal bambino potrebbero essere dovuti a una infezione Morbillo sa che si è manifestata con sintomi aspecifici (la qualcosa è frequente nei vaccinati).
Tale possibilità va presa in considerazione non solo perchè il virus può dare disturbi gastrointestinali importanti, ma anche perchè di recente si sono avute epidemie di Morbillo in forma conclamata (cioè con esantema).
Una eventuale conferma si potrebbe avere con un esame del sangue che ricerchi le IgM e le IgG anti- Morbillo .
In caso di positività (delle IgM in particolare), vale la pena di pensare a una terapia omeopatica da associare a una terapia antibiotica in caso di sovrainfezioni batteriche
Tenga presente che le infezioni Morbillo se riducono le difese naturali e tendono a favorire la comparsa di infezioni ricorrenti da patogeni (virus e batteri) verso i quali il bambino non è ancora protetto.

Dott.ssa Ersilia Garbagnati
Specialista in Pediatria e Neonatologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Infanzia







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra