L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Salute maschile

13/06/2005 14:18:15

Fecondazione

Mio marito è stato operato alla prostata, vorremmo avere un secondo figlio, mi dicono che si può utilizzare l'eiaculazione retrograda per prelevare il liquido seminale.
Vorrei sapere che tecnica deve essere utilizzata e l'indirizzo di centri specializzati. Secondo lei è possibile o è utopia?
Grazie per l'attenzione e Buon lavoro

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del16/06/2005

La prima cosa da fare è quella di verificare se effettivamente ci siano spermatozoi nelle urine di suo marito dopo un orgasmo . Se così è, si procede all'alcalinizzazione delle urine e al recupero di questi spermatozoi che vengono utilizzati, attraverso tecniche di riproduzione assistita , nel tentativo di fertilizzare i suoi ovociti. Molti centri che si occupano di queste problematiche usano routinariamente questa tecnica. A questo proposito Le consiglio di chiedere al suo medico curante le informazioni su un eventuale centro vicino alla sua residenza. Comunque se desidera avere informazioni più precise di tipo tecnico le consiglio la lettura del libro della dra Elisabetta Chelo :"Quando i figli non arrivano" CIC edizioni internazionali , Roma. Cordiali saluti.

Dott. Giovanni Beretta
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Andrologia
Specialista in Ginecologia e ostetricia
Specialista in Urologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Salute maschile







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra