L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

17/01/2007 16:05:31

Formicolio / sbiancamento dita mani.

Da 6 mesi a questa parte avverto, specie in caso di basse temperature (ma non è detto che sia sempre così) un formicolio alle dita di entrambe le mani (non sempre a tutte contemporaneamente) che porta ad uno sbiancamento delle stesse. Per riportare la normale circolazione occorre la permanenza in un luogo caldo per lungo tempo (anche 15 minuti per ottenere i primi migliormaneti) o il lavaggio prolungato con acqua calda. Di cosa si potrebbe trattare? Grazie

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/01/2007

Gentile Signora, potrebbe trattarsi del "Fenomeno di Raynaud" o della "Malattia di Raynaud", che consistono in uno spasmo dei vasi sanguigni della mano in condizioni particolari, come risposta al freddo od in concomitanza con altre patologie sistemiche. Le consoglio di consultare il suo medico curante che la metterà in contatto con lo specialista (in primo luogo un angiologo) in grado di risolvere il suo problema formulando una diagnosi corretta per poi poter procedere ad una terapia adeguata.
Cordiali saluti
Prof. Enrico Mragaritondo
Chirurgo della Mano

Prof. Enrico Margaritondo
Specialista in Chirurgia d’urgenza
ROMA (RM)


Risposta del20/01/2007

E' un fenomeno, non malattia, di Raynaud : alla sua età, specie in fase mestruale, può essere solo espressione di stress; se vuol stare proprio tranquilla, e mi pare che Lei mi chieda questo, faccia una capillaroscopia in un centro accreditato

Dott. Enrico Cavani
Medico Ospedaliero


Risposta del24/01/2007

Vorrei chiarire che il "Fenomeno di Raynaud", o Raynaud secondario, è presente durante alcune malattie autoimmuni mentre la "Malattia di Raynaud" si presenta solitamente in assenza di altre malattie sistemiche. Non avendo nessuna conoscenza dell'anamnesi della paziente e non avendola visitata non è possibile distinguere aprioristicamente tra le due possibilità.
Cordiali saluti.
Prof. Enrico Margaritondo
Chirurgo della Mano

Prof. Enrico Margaritondo
Specialista in Chirurgia d’urgenza
ROMA (RM)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra