L'esperto risponde

Domanda di: Mente e cervello

27/12/2006 11:27:19

Formicolio dito mignolo mano sinistra

Affetto da formicolio al dito mignolo con estensione in parte all'anulare della mano sinistra sono andato da un cardiovascologo il quale mi ha diagnosticato una compressione del nervo radiale prescrivendomi tre iniezioni di "complesso B" da fare a distanza di 5 giorni.Il risultato e' stato che il formicolio e' scomparso pero' a sua volta il dito l'ho sentito fortemente compresso come se fosse ulterirmente stretto da una pressante fasciatura. Successivamente il medico mi ha consigliato di fare una visita dal fisiatra.Questi sottopostomi ad un esame di "elettromiografia"ha riscontrato una compressione del nervo cubitale sinistro a livello del gomito sinistro.Di conseguenza mi ha prescritto un ciclo di 15 giorni di riabilitazione da fare con elettrodi applicati alla cervicale e al gomito sinistro.Dopo sei giorni di applicazioni non ho ottenuto alcun minimo miglioramento e pertanto ritengo di sospendere il cjclo. Dico questo perche' lo stesso fisiatra era dubbioso sulla riuscita della riabilitazione perche' il mio problema si sarebbe risolto solo attraverso un intervento chirurgico. A prescindere da quanto soprascritto a quali conseguenze andrei incontro lasciando le cose come attualmente stanno?Grazie
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del02/01/2007

Intanto la compressione verosimilmente riguarda il nervo ulnare e non il radiale, a livello del gomito come sembra aver evidenziato l'elettromiografia. La terapia è chirugica e consiste in un intervento in anestesia locale per liberare il nervo dalla compressione. Perdurando la compressione l'esito puo' essere la paralisi delle ultime 3 dita della mano.
Cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)



Altre risposte di Mente e cervello


© RIPRODUZIONE RISERVATA