L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

22/04/2006 20:48:32

Formicolio

Buonasera, sono una ragazza di 25 anni, fumatrice e assidua bevitrice di caffè. Le scrivo per un avvenimento che oggi mi si è ripetuto per la seconda volta. questa mattina stavo tranquillamente leggendo un giornale quando ad un tratto alzando la testa ho avuto un senso di vertigine, quasi annebbiamento della vista e formicolii alle caviglie e ai polsi. sentivo i tipici segni di svenimento, ho iniziato a camminare avnti e indietro nella speranza i sintomi passassero,ma invano. sentivo un forte blocco alla bocca dello stomaco...un'altra volta mi è capitato guidando in macchina e premetto che avevo i riscaldamenti molto alti. ho abbassato il finestrino, respirato con calma e i sintomi sono scomparsi. mi agito molto quando inizio a provare segni di svenimento , inizio a piangere e spalancare gli occhi per paura che possa accadermi qualcosa. dopo l'avvenimento di stamattina mi sono fatta misurare la pressione due volte, in entrambe le braccia ma tutto era regolare.mi chiedo cosa abbia potuto provocare questi sintomi, non ho fatto niente che io non faccia già tutti i giorni.è come se mi venisse una vampata di calore alla testa e questo mi provoca "svarioni".faccio il possibile per rimanere coscente, vorrei comunque capire da cosa è dovuto visto che a parte in queste due occasioni non mi era mai successo nulla del genere. non sono nè stressata, nè soffro d'ansia. la prego di darmi dei consigli, dovrei fare qualche esame? parlarne col mio medico?non so se le può essere utile ma spesso la sera non digerisco e vado a letto con lo stomaco pieno. quando mi alzo al mattino ho ancora tutto bloccato alla bocca dello stomaco, credo di avere una digestione lenta. la ringrazio in anticipo.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/04/2006

E' difficile, cara ragazza, poter fare una diagnosi così, a distanza. Ne parli con il Suo medico che Le prescriverà qualche esame, compresa forse una gastroscopia. Non mi pare che i Suoi sintomi siano di pertinenza neurologica. Comunque mi faccia sapere
Cordialità

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra