L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

22/11/2007 14:02:51

Forse parestesia?

Buongiorno,
ho 44 anni, godo di buona salute e non ho avuto mai problemi particolari di salute. Da febbraio di quest'anno, per tutti giorni e in tutto il giorno, notte compresa, soffro di una fastidiosa (e giorno dopo giorno sempre più intensa) sensibilizzazione della cute della testa. Appena mi sfioro con le dita i capelli o ancor peggio mi prudo con le unghie la testa il fastidio aumenta e rimane alto per molto tempo. Tutto questo è partito da un dolore fortissimo subìto dietro la nuca appunto in febbraio. Da quel giorno è iniziato il mio calvario, fatto di risonanze magnetiche alla testa, alla rachide cervicale, di massaggi, di fisioterapie, di sedute di chiroterapia e ostepatie: tutto inutile, il fastidio, che ora sta diventando sempre più insopportabile, rimane. Dalla RM alla rachide risulta un po' di artrosi, specie in corrispondenza della C4-C6 e una proclusione in quella corrispondenza; negativi tutti gli altri esami. In questo momento sto prendendo il medicinale TOLIMAN per favorire l'afflusso di sangue ai vasi capillari della testa (e mi sta facendo abbastanza bene, ma non risolve affatto) e Pasaden 0,5 (per i stati d'ansia). Concludo, scusandomi se sono stato troppo prolisso, che il fastidio mi aumenta quando devo affrontare cose particolarmente stressanti e che mi danno ansia e quando eseguo dei lavori dove si richiede uno sforzo fisico intenso (esempio svitare o invitare una vite in modo profondo, cercare di togliere qualcosa di particolarmente ostico, etc.). Infine da quando subisco questo fastidio, ho un sonno molto agitato, con sogni particolarmente brutti e cruenti.
Da quale specialista devo andare? Esistono degli esami che possono darmi un aiuto a capire di che natura è il mio problema?
Ringraziandola per l'interessamento le auguro una buona giornata

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del27/11/2007

I Suoi sintomi potrebbero dipendere dall' Artrosi cervicale e in particolare dall'irritazione del nervo di Arnold. Ne parli con un neurologo o neurochirurgo

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra