L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

24/03/2005 18:01:21

Forte cefalea e perdita di coscienza

Tre mesi fa, al mattino appena sveglio, mio marito(45 anni) ha accusato una intensa cefalea a cui è seguito un episodio convulsivo( prima un urlo di dolore, poi perdita di coscienza accompagnata da versi e moderati movimenti degli arti). L'episodio si è risolto in brevissimo tempo. Gli accertamenti successivi ( TAC, RMcelebrale, angio RAM intracranico) non hanno evidenziato anomalie tranne l'EEG il cui referto è:
RITMO DI FONDO: alfa a 10 cicli al secondo di bassa ampiezza, simmetrico, posteriore
REATTIVITA': presente e valida
IPERAPNEA: non modificano il ritmo di fondo
ATTIVITA' PATOLOGICA : presenza di elementi puntuti a proiezione diffusa che si presentano in più occasioni
CONCLUSIONI : su di un ritmo di fondo regolare comparsa in ripetute occasioni di elementi irritativi a proiezione diffusa.

La mia domanda è la seguente: che cosa può aver scatenato questa crisi convulsiva?
Cordiali saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del28/03/2005

Alla sua domanda non c'è risposta, in quanto, nella maggior parte dei casi, non si sa perchè una crisi epilettica si sviluppa. Se esistono delle alterazioni cerebrali (ishcemie, tumori, maflormazioni vasali etc.) si può far risalire la causa a tali problemi ma, per fortuna, nel suo caso tutti gli accertamenti sono risultati negativi. Per quento riguarda l'EEG, non deve dare troppo peso, in quanto la presenza di elementi irritativi proiettati è espressione di una certa "instabilità" delle strutture regolanti l'elettrogenesi corticale che può solo lievemente predisporre suo marito ad avere altre crisi ma non è segno di Epilessia di per sè, bensì una "caratteristica" del cervello di suo marito che, molto probabilmente, ha sempre avuto. Infatti, bisogna chiarire che una crisi epilettica nella vita possono averla tutte le persone, tant'è che non si inizia nessuna terapia specifica alla prima crisi, inoltre una crisi epilettica non fà Epilessia . Quindi, non c'è motivo di preoccuparsi, fermo restando che è sempre possibile che la crisi si ripeta e, allora, bisognerà valutare l'introduzione di una terapia ad hoc.

Dott. Edoardo Gentile
Casa di cura convenzionata
Specialista in Neurologia
TORINO (TO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra