03/05/13  - Frattura dello zigomo, della parete orbitale e laterale destra - Chirurgia estetica

Frattura dello zigomo, della parete orbitale e laterale destra




Domanda del 03 maggio 2013

Domanda


Gentilmente vorrei un'informazione. Circa sei mesi fa in seguito ad un incidente stradale ho riportato la frattura dello zigomo, della parete orbitale e laterale destra. Mi è stato detto che sono stato molto fortunato in quanto rischiavo la diplopia. Fortunatamente anche il danno estetico adesso è quasi del tutto impercettibile e quindi non necessito di operazione. Il mio problema però è il seguente: sono appassionato di paracadutismo, la velocità di caduta e la caduta libera possono in qualche modo arrecare danno alla frattura al viso avvenuta sei mesi fa o all'occhio della parte interessata? E, allo stesso modo, siccome dovrei recarmi a breve in
un parco divertimenti con montagne russe, torre che cade nel vuoto etc, qualche giostra può provocarmi danno? Magari sono domande stupide, ma non vorrei, per un divertimento momentaneo, rovinarmi. Grazie anticipatamente
Risposta del 04 maggio 2013

Risposta


Probabilmente, a 20 anni, la frattura sarà ben consolidata. Ma, in qualità di praticante il volo a vela, le ricordo la grande accelerazione di gravità che si raggiunge in caduta libera, con stiramento dei muscoli del viso. Per il resto, credo non vi siano controindicazioni al paracadutismo normale e alla montagne russe.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Specialista attività privata
Universitario
Specialista in Gastroenterologia
Milano (MI)

Il profilo di ALBERTO TITTOBELLO
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Chirurgia estetica



Potrebbe interessarti
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
Chirurgia estetica
18 marzo 2016
News
Cosmetici: meglio quelli “chemical free”
L’autostima non è solo questione di rughe
Chirurgia estetica
05 novembre 2015
News
L’autostima non è solo questione di rughe
Botox: ben oltre le rughe
Chirurgia estetica
08 giugno 2015
Focus
Botox: ben oltre le rughe