L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

19/12/2005 09:40:17

GASTRITE CRONICA

GENTILISSIMO DOTTORE, MI HANNO DIAGNOSTICATO UNA GASTRITE CRONICA CON UNA GRANDE QUANTITA' DI MATERIALE BILIARE NELLO STOMACO... IN PRATICA MI HANNO DETTO CHE E' UNA GASTRITE ALCALINA E DOPO UN PERIODO DI CURE I SINTOMI (NAUSEA, BRUCIORE...) MI SONO QUASI TOTALMENTE SCOMPARSI... ECCETTO QUALCHE VOLTA LA NAUSEA MATTUTINA...O CATTIVA DIGESTIONE E NAUSEA NOTTURNA..ALITOSI.. QUELLO CHE VORREI SAPERE E' SE HO UN TIPO DI GASTRITE CHE PUO' ESSERE CURATA O CHE MI POTREBBE CAUSARE GRAVI DANNI A LUNGO ANDARE ANCHE AL PANCREAS O AL FEGATO..O DEGENERARE IN UNA PATOLOGIA TUMORALE!!INFINE PER EVITARE LE RECIDIVE PRIMAVERILI, CHE NEL MIO CASO SONO ABBASTANZA ACUTE,CHE POTREI FARE O COME POSSO AFFRONTARLE?VORREI SAPERE SE POSSO STARE TRANQUILLO... GRAZIE MILLE PER LA PAZIENZA

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/12/2005


che tipo di cure ha fatto ?
di solito i sintomi possono, proprio come dice lei , ripresentarsi periodicamente. In questo caso sarà sufficiente ripetere il ciclo di trattamento con i farmaci che l'hanno fatta stare bene.
i problemi a lungo termine ci sono soltanto per quelle persone operate allo stomaco in cui vi è uno stato di infiammazione cronica dell'anastomosi ed è quindi indicato un programma di controlli periodici.
Cordiali saluti

Dott. Alberto Fantin
Medico Ospedaliero
Specialista in Gastroenterologia


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra