L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Infezioni

21/04/2006 21:11:26

GHIANDOLA TIROIDE

HO FATTO GLI ESAMI PER CONTROLLARE IL FUNZIONAMENTO DELLA TIROIDE , A CAUSA DI VALORI ALTERATI DEL COLESTEROLO. IL TSH E IL T4 RIENTRANO NEI VALORI DI RIFERIMENTO, MENTRE IL T3 RISULTA 2,05 (VAL. RIF. 2,10/4,20).
COSA SIGNIFICA?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del25/04/2006

Il colesterolo può infatti aumentare per un ipotiroidismo, come lei ha, ma mancano esami più specifici per individuare le cause che hanno determinato questa patologia autoimmune. Infatti è sulle cause che bisogna indirizzare il lavoro terapeutico, perchè la somministrazione del solo eutirox è solamente sostitutiva e sintomatica, ma non curativa, troppi sono i casi che nonostante l’assunzione di eutirox, hanno continuato a manifestare i disturbi classici dell’ipotiroidismo e della malattia autoimmune, verso la quale si deve rivolgere la diagnosi e la terapia. Per un fenomeno immunologico, chiamato mimetismo molecolare, il sistema immunitario ha cominciato a produrre anticorpi antitiroide, stimolato da un agente patogeno che va individuato, secondo quanto pubblicato in letteratura internazionale. Inoltre vanno eseguiti esami strumentali per poter individuare come mai in quel determinato momento, che si può essere verificato molti anni prima e che è passato inosservato, il sistema immunitario ha reagito con un errore. Infatti lei avrà presentato, se ci pensa bene, sintomi molto vaghi, che potevano essere i prodromi della patologia autoimmune, che individuati precocemente, avrebbero condotto alla alterazione del sistema, alla tiroide, una terapia precoce, le avrebbe evitato guai futuri. Quindi la individuazione precoce dei sintomi vaghi e aspecifici, porta a diagnosi precoci, alla prevenzione.Le consiglio di eseguire, se non li ha già eseguiti, per individuare le cause e stabilire una terapia causale e non sintomatica:
Tipizzazione HLA classe I e II. Con espressione genica e corrispondenze sierologiche.
Tipizzazione linfocitaria e sottopopolazioni:CD3, CD4, CD5, CD8, CD19, CD20, CD16/56, CD23, CD25,
anticorpi sierici anti tireoglobulinaanticorpi sierici anti microsoma tiroideo (TPO)
Tireoglobulina
anticorpi sierici anti recettore TSH (anti TRAK)
FT3, FT4, TSH
Anticorpi antinucleo (ANA e frazioni (ENA, Sm, RNP)
Calcitonina
Prolattina
ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA PNEUMONIAE lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-CHLAMYDIA TRACHOMATIS IgG e lgA
ANTICORPI ANTI-CITOMEGALOVIRUS lgG e lgM
· ANTICORPI ANTI-EPSTEIN BARR (EBNA-IgG, EBNA-IGM, VCA-IGG, VCA-IGM, EA-IGG, EA-IGM)
· ANTICORPI ANTI-HELICOBACTER PYLORI lgG e lgA
Saluti

Dott. Alberto Moschini
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
MASSA (MS)


Altre risposte di Infezioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra