L'esperto risponde

Domanda di: Infezioni

28/05/2008 14:45:14

Giramento di testa e ipotiroidismo?

Per la prima volta mi rivolgo a questo servizio ed espongo il mio problema, nella speranza di trovare una risposta.

Premetto che sono sempre stata una persona attiva a livello sportivo e a livello sociale...Tutto é cominciato nel 2006, quando il mio TSH é arrivato ad un valore di 19 mIU/l, sono iniziati i malesseri, mi spiego meglio: giramento di testa (senso di sbandamento ma non mancanza d'equilibrio, come se avessi una pressione sopra la testa che mi accompagna per delle giornate intere) in seguito ai giramenti di testa sale la preoccupazione di sentirmi male e da qui ad uno stato di "tachicardia" con sensazione di soffocamento. Diagnosi: ipotiroidismo di origine autoimmune. Da quell'anno sono sotto terapia di levotiroxina (eltroxin o eutirox) 0.75 mg al giorno, e il valore del TSH é rientrato nella norma, ma facendo le analisi del sangue ogni 3 mesi il valore non é mai stabile (specifico; 28.11.06 TSH 3.721/23.01.07 TSH 2.348/ 28.03.07 TSH 2.055/ 26.06.07 TSH 0.109... per citarne alcuni).
Prima di tutto mi chiedo se sia il mio malessere é causa di una disfunzione tiroidea o se é di altre origini (anche se tutto il resto delle analisi, elettrocardiogramma, vista ecc... é ok). Il fatto che io non riesca più a fare un attività sportiva a causa di questo "giramento di testa" appena aumenta il battito cardico può essere sempre dovuto al mio problema di tiroide? E' normale che il valore di TSH sotto ormone tiroideo oscilli così tanto da una volta all'altra? Vorrei capire se il mio può essere uno di quei casi dove necessito di una terapia ancora più mirata di levotiroxina?. Secondo diversi medici specializzati in endocrinologia non vi é un legame tra i miei malesseri e la disfunzione tiroidea perché a detta loro non esiste più un ipotiroidismo in quanto l'ormone tiroideo é compensato con la terapia e mi hanno consigliato di andare da un neurologo... E ciò mi lascia molto perplessa...
Lei che ne pensa? Necessita di ulteriori dati per darmi una risposta più precisa?.
Grazie mille per l'attenzione.

S.C.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:

Risposta del31/05/2008

gentile signora,
il suo problema non credo che possa risolversi con la terapia tiroidea; se oltre ai disturbi che lei racconta, soffre di altri disturbi di tipo digestivo: sonnolenza post-prandiale, eruttazioni, senso di peso sullo stomaco, gonfiore addominale o dolori a livello della schiena e dei terapezi, allora la soluzione sta da un'altra parte.
pur in presenza di valori normali, le cause dei suoi malanni probabilmente stanno in un disturbo funzionale del fegato che va indagato e risolto da un medico di medicina integrata della sua zona.
A presto

Dott. Raffaele Pastore
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Medicina alternativa (omeopatia,agopuntura...)
JESI (AN)



Altre risposte di Infezioni


© RIPRODUZIONE RISERVATA