L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

07/11/2006 10:34:19

Ho veramente bisogno degli altri?

Salve,
sono una studentessa di 20anni.
Credo di avere molti problemi,e ho paura di avvicinarmi alla Depressione . I problemi sono sorti nel momento stesso in cui dal pronto soccorso, dopo chissà quante ore che io e la mia famiglia aspettavamo di sapere qualcosa, il medico ci ha detto che mio fratello è morto. era più grande di me, di 10anni, e fin da sempre era stato il mio modello, il mio sostegno(non morale, ma nel senso che credo che lo vedessi come un padre, e anche come un amico..).
E' morto a Giugno, e un'ombra vive e vivrà per sempre nei nostri cuori. Da agosto ho deciso di trasferirmi a bologna per cominciare l'università. Ho passato due testdi ammissione, e tra i due non ho scelto quel corso di giurisprudenza perchè mio fratello era avvocato..
Vivo in casa con delle persone che non conoscevo, ma che si sono rivelate la persone più affettuose e simpatiche che mi potessi mai immaginare..con loro rido.
Ma la sera, quando tutto è soento, o quando resto sola, i ricordi mi straziano l'anima.
mi ripeto che è normale e giusto che sia così. l'ho perso. è morto improvvisamente. e piango. solo dopo essermi sfogata in silenzio,per non farmi sentire dagli altri, mi addormento.ogni notte così. già dai funerali non piangevo più davanti a nessuno. non sono mai voluta andare al cimitero. non credo affatto che andando lì trovi mio fratello, perchè lui era vivo,lì non c'è. non c'è più ormai.
So che parlare in poche righe non vi farà risultare chiaro quello che provo, e spero che studiando attentamente queste poche parole, riuscita a dirmi qualcosa..un consiglio almeno.
(ps:non ho soldi miei, e non vorrei chiederli a mio padre per una visita specifica,nè per qualsiasi altra seduta).
Grazie
Attendo risposte



Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del10/11/2006

credo di capire il dolore che prova per una perdita così importante. credo che i ricordi strazianti continueranno ancora un po' ma poi dovrebbero diminuire e magari lasciare il posto una più tollerabile nostalgia. credo anche io che sia normale che lei stia male per avere perso un fratello così giovane e così importante per lei. rispetto al cimitero veda lei. io credo che a volte certi rituali possano aiutare. è chiaro che non trova suo fratello ma si prende un impegno di ricordarlo e forse un po' di sofferenza può essere attenuata.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra