L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

26/11/2005 18:21:02

Ictus

Mio marito di anni 59, circa due mesi fa, è stato colpito da ictus cerebralee da allora accusa forti sensazioni di bruciore che i farmaci ( adalat crono 20 mg e cardirene 75mg ) hanno solo accentuato. L'ictus , in base alla risonanza magnetica è stato così descritto: In corrispondenza del piede del peduncolo cerebrale Sn è presente una piccola lesione focale , riferibile ad Infarto ischemico recente in fase iniziale di stabilizzazione , iperintensa nelle sequenze pesate in diffusione e T2 dipendenti che subisce minimo e parziale enhancencement dopo Gd DTPA."
All'origine del problema , mio marito ha accusato formicolio e lievi bruciori alla lingua, alla mano al braccio, alla gamba e al piede destro.Si riscontrava solo Ipertensione 160/80.
La sensibilità ed il coordinamneto, alla visita neurologia è risultata normale.
Le analisi del sangue non hanno messo in evidenza alcun problema così come la visita cardiologia e l'ecocolordoppler alla carotide.
Mio marito non è ma i stato fumatore e non è in sovrappeso.
Svolge moderata attività fisica e una alimentazione controllata in quanto dall'età di 26 anni risulta uricemico.
Dopo circa una settimana dall'inizio della cura suesposta ha avuto solo peggioramenti per quanto attiene ai bruciori mentre il coordinaneto e la sensibilità risulta sempre nella norma.Ha avuto inoltre un inizio di Depressione che sta attualmente curando con : Compendium , seropram e levopraid, nonostante ciò continua ad accusare i brucioir per i quali gli è stato somministarto un altro farmaco: gabapentin.
Vorrei chiederle sel secondo Lei le terapie sono adeguate , se mio marito potrebbe avere una forma di intolleranza a quacuno dei farmaci suddescritti ad esemoi all'adalat in quanto sembra che abbia manifestato tutti gli effetti collatterali di quest'ultimo,i problemi si accentuano soprattutto tral 16 e le 17 del pomeriggio( l'adalat viene assunto verso le 22 e la cardioaspirina dopo pranzo), se inoltre esiste un centro specializzato che potrebbe diagnosticare meglio la sua situazione , noi abitiamo a Cagliari.grazie per la sua attenzione. ( idati sottoelencati sono riferiti a mio marito)

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del29/11/2005

Gentile signora,
questi bruciori di che tipo sono e dove sono localizzati? Non credo che i farmaci che Suo marito assume ne possano essere responsabili.
Sarà bene parlare con i medici che lo hanno avuto in cura.
cordialmente

Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra