L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

06/12/2006 09:19:36

Incapacità relazionale

Tre anni fa ho lottato contro un cancro avanzato inoperabile che non lasciava molte speranze.Ad oggi sembra regredito, ma nonostante il mio carattere forte, la forte motivazione a vivere con dignità, il mio lavoro che amo e la mia famiglia, la mia capacità relazionale con gli adulti sembra irrimediabilmente compromessa. Vivo in un continuo stato di disagio, sono ombrosa, permalosa, talvolta rispondo aggressivamente a situazioni frustranti perdendo il savoir faire che vorrei invece mantenere. Rivesto un ruolo importante e sono meticolosa e molto attenta sul lavoro che assorbe gran parte delle mie energie, ma spesso, troppo spesso, mi sento sfruttata e questo mi irrita. Non riesco inoltre a lasciare i problemi lavorativi una volta fuori, nella mia famiglia, e, anzi, spesso riverso ingiustamente le mie tensioni su di loro che invece sono l'unica cosa bella che ho e per cui lotto ancora. Il mio stress aumenta e con lui anche la mia frustrazione. Non credo che uno psicologo possa aiutarmi più di tanto, cos'altro posso fare?

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del12/12/2006

credo che uno psicologo invece possa aiutarla.

Dott. Gaspare Palmieri
Casa di cura convenzionata
Specialista attività privata
Specialista in Psichiatria
MODENA (MO)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra