L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

30/01/2008 20:30:25

Informazioni

Buonasera io sono il filgio di una gentile signora friulana di 71 anni che dopo aver superato tutti i disagi del tumore al seno della chemio e della radioterapia si trova a soffrire di molti disturbi a mio modesto avviso molto preoccupanti. Brevemente : Ipertensione arteriosa, da circa 8 mesi vede come dei lampi negli occhi, soffre da 2 mesi di uno strano mal di testa , 1 mese fa si siede nel letto parla da sola poi si riprende e inizialmente non sa chi e dove si trova ecc.ecc. dopo 5 min. si riprende, questo si ripete dpop 15 gg. , da circa 1 anno accade che soffre di crampi o meglio succede che le gambe si chiudono per alcuni secondi e poi ritornano normali. Lo stesso accade per le dita di mani e piedi. A seguito degli ultimi due recenti episodi di perdita di coscienza ho preteso alcuni esami che il medico di famiglia mi ha prescritto. Ho già effettuato una visita privata dal Primario dell’ ospedale di Pordenone e mia madre così come è entrata è uscita. Ora io non sono un Primario e neanche un dottore ma sono convinto che mia madre stia MOLTO male. Adesso io devo fare urgentemente un’altra visita neurologica e non sapendo a chi rivolgermi vi chiederei gentilmente se conosciete nella mia zona un valido professionista. Secondo voi cosa potrebbe avere mia madre ? Vi ringrazio sin d’ora per l’aiuto che potreste darmi.

TC – Più evidenti di quanto compatibile con l’età gli spazi liquorali peri-encefalici specie in sede frontale per la ipotrofia celebrale prevalentemente corticale. Calcificazioni dei plessi corioidei e della ghiandola pinerale. Alfa 1 globuline 50.6 % g/dl Gamma globulina 21.2 %g/dl
Sospetta componente monoclinale Titolo antistreptolisinico TA 507
Visita oculistica : segmento ant. OD OS but ridot. Sclerosi nucleare Vitreo OS distacco posteriore di vitreo Fondo oculare angiosclerosi PO con lieve accentuazione dell’escavazione papillare distrofia epr più drusen al polo posteriore e media periferia.
Ecodopler tronchi sopraortici arteriosclerosi carotidea calcificata di modica entità, lieve a SX

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del02/02/2008

Buonasera a Lei.
Potrebbe trattarsi di uno stato di invecchiamento cerebrale precoce su base vasculopatica. Ma le diagnosi a distanza non sono possibili. Il primario di Pordenone cosa ha detto?
Contrariamente ad altri Servizi in rete analoghi, qui (e non se ne comprende oggettivamente il motivo) non è possibile dare le informazioni che richiede.

Cordialità


Dott. Giovanni Migliaccio
Medico Ospedaliero
Specialista in Neurochirurgia
MILANO (MI)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra