14/11/08  - Intervento di ernia inguinale - Cuore circolazione e malattie del sangue

Intervento di ernia inguinale




Domanda del 14 novembre 2008

Domanda


salve ho 38 anni e devo essere operato di ernia inguinale sx con tante problematiche gia in partenza e cioe' che sulla parte sx dell'inguine sono gia ststo operato tanti anni fa di orchidopessi. altro problema e' che non posso fare l'anestesia spinale o epidurale in quanto dieci anni fa ho subito un intervento di spondilolistesi alla colonna vertebrale con conseguente bloccodi tre vertebre. mi e' stata proposta l'anestesia locale. le mie domande sono le seguenti: quanto tempo dura un intervento di ernia inguinale con anestesia locale? che rischi comporta questo intervento visto che si va ad operare una parte gia operata? questa ernia sulla cicatrice si chiama laparocele? è meglio fare un eco o una tac prima dell'intervento per non avere sorprese visto il vecchio intervento? c'e molto dolore post-operatorio? fare un'incisione sulla stessa cicatrice che problemi puo dare? per quanto tempo si porta il drenaggio dopo l'intervento? è vero che corro il rischio che si formi del siero per scollamento addominale e di dover portare un drenaggio aspirativo per tanto tempo? come ultima cosa volevo chiedere se è vero quello che ho letto in un articolo e cioe che per un intervento di ernia puo capitare una complicanza pericolosa e a volte mortale e cioè una sindrome compartimentale da sovradistensione addominale nei laparoceli? in parole ppovere cosa significa? mi scuso per le tante domande e vi ringrazio anticipatamente per la vostra attenzione. cordiali saluti.
Risposta del 19 novembre 2008

Risposta


Cerco di rispondere punto per punto:
-circa 30-40 minuti
-in linea di massima non ci sono rischi aggiuntivi
-no, non si tratta di laparocele ma di ernia primaria
-non c' e indicazione in genere eseguire eco o tac preoperatorie
-il dolore, se presente, e' controllato da analgesici
-il drenaggio in genere non è necessario in questo intervento
-la complicanza citata non è riferita ad ernioplastica inguinale, tuttavia ogni intervento presenta possibilita' di complicanze o eventi desiderati teoricamente anche gravi
Auguri!

Dott. Andrea Favara
Medico Ospedaliero
Specialista attività privata
Specialista in Chirurgia apparato digerente
Specialista in Chirurgia generale
CANTU' (CO)



Il profilo di ANDREA FAVARA
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Cuore circolazione e malattie del sangue

Cerca nel sito


Cerca in


Farmaci  |  Esperto risponde  |


Schede patologie


Cerca il farmaco
Dizionario medico


Potrebbe interessarti
Obesi ma sani? Il cuore corre comunque più rischi
Cuore circolazione e malattie del sangue
26 settembre 2017
News
Obesi ma sani? Il cuore corre comunque più rischi
Cardioteam Foundation Onlus sostiene il primo screening gratuito dell’aorta “on-the road”
Cuore circolazione e malattie del sangue
01 settembre 2017
News
Cardioteam Foundation Onlus sostiene il primo screening gratuito dell’aorta “on-the road”
Colesterolo: ecco come ridurlo con frutta secca e olive
Cuore circolazione e malattie del sangue
16 agosto 2017
News
Colesterolo: ecco come ridurlo con frutta secca e olive