L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Scheletro e Articolazioni

10/10/2006 14:07:33

Intervento di protesi femore e anca

Mia madre ha subito intervento di cui all'oggetto in data 6/09/2006. Da circa 20 giorni combattiamo con un'infezione della ferita stessa che anzichè regredire aumenta e si ingrandisce. E' purulenta e profonda sino all'osso. Stanno procedendo con pulizia giornaliera e antibiotico locale e per via endovenosa. Ma la situazione peggiora giorno per giorno. Dicono che dovranno togliere la protesi. Vorrei sapere se esiste altro tipo di trattamento, visto che questo non dà risultati e se è vero che una volta tolta la protesi si dovranno aspettare 90 giorni prima di poter rifare il nuovo intervento.

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del13/10/2006

Purtoppo in presenza di un'infezione periprotesica spesso l'unica opzione valida è la rimozione della protesi e la successiva reinfissione della stessa, in genere tra uno e l'altro viene posizionato uno "spaziatore", ossia un blocco di cemento osseo, in genere con antibiotico, nell'attesa che ssi risolva l'infezione.
Cordiali saluti.

Dott. Matteo Libroia
Casa di cura convenzionata
Medico Ospedaliero
Specialista convenzionato
Specialista attività privata
Specialista in Ortopedia e traumatologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Scheletro e Articolazioni







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra