L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Stomaco e intestino

06/05/2007 15:15:41

Intervento dopo colecistite acuta litiasica

Il giorno 19 aprile mi sono sottoposta a colecistectomia.
La colangio RM fatta era perfetta, nessuna dilatazione ai dotti e solo la colecisti piena di fango, sabbia e calcoli, gli esami del sangue migliorati esprimevano solo l'infiammazione in atto.
Ho prenotato l'intervento serena, sarebbe dovuto durare dai 30 ai 45minuti ma l'equipe medica ha lavorato su di me per due ore perchè si è trovato di fronte un quadro inaspettato, formatosi successivamente agli esami fatti appena una settimana prima: empiema, colecisti perforata con calcoli ed altro che avevano invaso una parte del fegato, non è stato facile concludere il tutto il videolaparoscopia ma lo staff è stato davvero all'altezza della situazione.
Sono uscita dalla sala operatoria con un drenaggio che ho tenuto per tre giorni, e fra antibiotici ed antidolorifici finalmente domenica 22 sono stata dimessa.
Purtroppo la ripresa è molto lenta, laddove avevo il tubo del drenaggio mi fa ancora male, alcune posizioni sono difficili da sostenere ed ho come il fiato corto, credo perchè se fuori le ferite sono piccoline dentro hanno dovuto lavorarci e manovrare molto, la canalizzazione è avvenuta dopo 9gg e dopo un lavaggio di quelli che si usano per la colonscopia, per ora non riesco a defecare naturalmente, spero sia normale tutto ciò e avrei piacere di una Vostra conferma.
Inoltre avrei bisogno di sapere se posso riprendere la terapia di statine ( 10mg a giorno di Liponorm) interrotta prima dell'intervento, avendo valori di colesterolo di circa 280 -300, non di natura alimentare, il dubbio è se ciò possa danneggiare il fegato.
Grazie a chi cortesemente mi risponderà, distinti saluti

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del09/05/2007

Si', i disturbi che riferisce fanno parte della possibili sequele di un intervento piuttosto traumatico. Pero' e' andato tutto bene, quindi riprendera' presto una vita normale. Potra' avere per un po' di tempo dei dolorini dovuti alla cicatrizzazione dei tessuti interni. Puo' riprendere la terapia con statine.

Prof. Alberto Tittobello
Casa di cura privata
Universitario
Specialista in Cardiologia
Specialista in Gastroenterologia
MILANO (MI)


Altre risposte di Stomaco e intestino







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra