16/09/08  - Intervento su ernia inguinale su soggetto con patologia cronica - Cuore circolazione e malattie del sangue

16 settembre 2008

Intervento su ernia inguinale su soggetto con patologia cronica




Domanda del 16 settembre 2008

Domanda


Egregio Staff medico, sono affetto da ernia inguinale bilaterale (diagnosticatami c/o l'OO. RR. San Giovanni di Dio e Ruggi D' Aragona - SA) anche se attualmente si nota un lieve rigonfiamento solo al lato sx, sono preoccupato per il buon esito dell'intervento. Premetto che ho 48 anni compiuti e sono affetto da una patologia cronica (Panipopituitarismo idiopatico con conseguente disfunzione plurighiandolare, con trattamento ormonale sostitutivo: GH, Testosterone, Cortisone e Tiroxina Sodica). Il chirurgo dopo avermi visitato mi ha informato che a causa della mia patologia di base, avrei avuto maggiore predisposizione di un soggetto normale ai rischi post-operatori, quali rigetto della protesi e/o raccolte ematiche con successiva infezione e rigetto. Svolgo una vita molto attiva e amo fare delle lunghe passeggiate in montagna, anche per delle ore. Sentirmi dire di non fare sforzi, mi limita moltissimo, ho anche acquistato delle mutande erniali ma non posso certo indossarle per tutta la vita. Mi consiglino per il meglio, oppure indicatemi un centro chirurgico dove poter affrontare l'intervento in tutta tranquillità. (Vivo in Campania - AV) Cordiali Saluti
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Cuore circolazione e malattie del sangue

Potrebbe interessarti
Meditare fa bene al cuore
Cuore circolazione e malattie del sangue
18 ottobre 2017
News
Meditare fa bene al cuore
Ipertensione: i 5 fattori per tenerla a bada senza farmaci
Cuore circolazione e malattie del sangue
02 ottobre 2017
Focus
Ipertensione: i 5 fattori per tenerla a bada senza farmaci
Obesi ma sani? Il cuore corre comunque più rischi
Cuore circolazione e malattie del sangue
26 settembre 2017
News
Obesi ma sani? Il cuore corre comunque più rischi