13/04/13  - Intolleranza vite ricostruzione LCA - Scheletro e Articolazioni

Intolleranza vite ricostruzione LCA




Domanda del 13 aprile 2013

Domanda


Buongiorno,
il 15 gennaio 2013 ho subito un intervento di ricostruzione del LCA con autoimpianto di semitendinoso. A distanza di 45 giorni all'altezza della ferita presente sulla tibia dove e'stata innestata la vite, e'comparso un rigonfiamento non doloroso inizialmente trattato, per 15 giorni, con antibiotici. In assenza di risultati il 20 marzo la zona interessata e'stata " bonificata" dal " granuloma da corpo estraneo" ;. Oggi, a distanza di 20 giorni da questa operazione di " pulizia" il rigonfiamento e'ricomparso come prima. Quali scenari mi attendono? E'necesario rimuovere la vite e se si quando? E con quali conseguenze per la stabilita'del ginocchio? Posso sperare che la ricostruzione del LCA sia definitiva ovvero la rimozione della vite comportera'un nuovo reimpianto?
Grazie
La domanda è in attesa di risposta.
Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Altre domande di Scheletro e Articolazioni



Potrebbe interessarti
Troppa Tv mette a rischio la mobilità
Scheletro e articolazioni
12 settembre 2017
News
Troppa Tv mette a rischio la mobilità
Sì allo yoga, ma con attenzione ai dolori vecchi e nuovi
Scheletro e articolazioni
06 settembre 2017
News
Sì allo yoga, ma con attenzione ai dolori vecchi e nuovi