L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Mente e cervello

19/06/2006 00:00:33

Iperidrosi associata ad acrocianosi

Gentile Dottore, sono una ragazza di 22 anni.
Soffro dall'età di 15/16 anni di ipreidrosi palmare, plantare e ascellare che con il passare degli anni è notevolmente aumentata. Ma oltre a questo si sono associati altri disturbi: pelle spesso a chiazze, mani e piedi violacei o molto rossi, brividi di freddo, gonfiori a mani e piedi (spesso in modo davvero considerevole). Da recenti esami del sangue e da una capillaroscopia sono risultati un fattore reumatoide elevato e un'acrocianosi. Vorrei chiederLe se tali disturbi (iperidrosi e tutti gli altri) sono tra loro collegati e quali (se ci sono) le possibili soluzioni. Inoltre a chi dovrei rivolgermi per ottenere ulteriori informazioni circa la mia patologia? Ho già effettuato una visita da un neurologo e da un angiologo. La ringrazio anticipatamente.
Cordialmente

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del23/06/2006

Gentile utente,

In presenza di sintomi quali acrocianosi, fattore reumatoide aumentato, gonfiori a mani e piedi, sarebbe il caso di escludere malattie reumatiche o del connettivo.
Si rivolga ad uno specialista in reumatologia.

Cordiali saluti.

Dott. Massimo Muciaccia
Medicina Territoriale
Specialista in Neurologia
BARI (BA)


Altre risposte di Mente e cervello







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra