L'esperto risponde

Dica33.it offre ai suoi utenti la possibilità di trovare online una risposta a problemi e dubbi di salute. Il servizio è gratuito e subordinato alla cortese disponibilità dei medici della comunità Medikey.


Domanda di: Alimentazione

17/06/2007 18:13:25

Iperinsulinemia "devastante"

Salve, da circa 24 mesi mi è stata diagnosticata una grave forma di iperinsulinemia, da quel momento ho iniziato una dieta rivista più volte, che mi ha portato a perdere 25 Kg. Io tengo duro e continuo una dieta assolutamente priva di zuccheri e dove i carboidrati sono solo integrali ed assunti semicrudi per evitare picchi glicemici, questo in maniera molto, molto assidua (il che vuol'dire che gli stravizi sono praticamente ridotti a Zero). Oggi che vi scrivo mi sono sentito male, ho avuto giramenti di testa, sudore freddo, la solita storia (meno male mi ha risparmiato il mal'di testa questa volta). Faccio moto quando posso (molto meno di quanto dovrei). Oltre a questo prendo 2x 850mg Metformina. Ho delle difficoltà a perdere ulteriore peso ma per fortuna non ingrasso più. Esiste una dieta specifica, veramente studiata a puntino per ottenere i migliori risultati? Esistono indagini di approfondimento che è bene fare? Nella mia curva da carico Glicemia/Insulina l'insulina a T120 manda fuori scala lo strumento..... possibile che questo sia normale, a me sembra troppo per essere una "semplice" insulinoresistenza....... Qualsiasi altro consiglio è comunque ben'accetto!

GRAZIE!

Sei un medico e vuoi dare una risposta? Clicca qui


Risposte:


Risposta del20/06/2007

Penso che l'iperinsulinemia in una persona obesa come Lei sia la norma....non riferisce nulla riguardo alla glicemia(se è nella norma o se c'è Diabete ....presumo data la terapia con metformina che la glicemia sia alterata...).Secondariamente,se la metformina è stata data per alterazione glucidica,il dosaggio è scarso,in quanto in una persona come Lei si devono raggiungere i 2,5-3 grammi die.Il quadro puo' migliorare solo con la perdita di peso,che puo' essere ottenuta anche con aiuto farmacologico(orlistat o sibutramina o rimonabant).Le consiglio comunque di farsi seguire da un centro di malattie metaboliche o diabetologico.

Dott. Raffaele Canali
Medicina generale convenz.
Specialista attività privata
Specialista in Endocrinologia e malattie ricambio
DESIO (MI)


Altre risposte di Alimentazione







© RIPRODUZIONE RISERVATA

VEDI ANCHE

PatologiePatologie
Esperto rispondeEsperto risponde
ServiziServizi




Copyright 2016 © EDRA S.p.A. - P. IVA 08056040960

edra